Matera, dall’1 all’8 giugno il Torneo nazionale Open di Tennis

Sui campi in terra rossa del Circolo Tennis di Matera, ha inizio oggi, 1° giugno, il Torneo Nazionale Open di Tennis. L’evento, che terminerà il prossimo 8 giugno, è giunto alla sua sesta edizione, e prevede un montepremi di 10 mila euro; nel tempo, ha visto un progressivo aumento del numero dei partecipanti, molti dei quali provenienti dall’estero: ne sono testimonianza le iscrizioni di giocatori argentini, spagnoli e dominicani. Negli ultimi cinque anni, la competizione è stata vinta per ben quattro volte da Stefano Cobolli, romano, con un passato di tutto rispetto, avendo raggiunto nel 2003 la posizione 236 nell’APT World Tour Ranking. Soltanto nel 2009, Giulio Di Meo è riuscito ad aggiudicarsi il torneo, interrompendo temporaneamente le vittorie di Cobolli.

“Il Torneo può contare su una solida “fidelizzazione” – dichiara Donato Agostiano, presidente del Circolo Tennis. “Anche quest’anno ci saranno i campioni che hanno onorato le passate edizioni e che hanno impiantato una stabile relazione di amicizia con la nostra città; ciò dipende dalla grande attenzione che la nostra organizzazione ha sempre prestato nell’associare, all’iniziativa sportiva, percorsi culturali d’interesse che coinvolgessero i giocatori ospiti e i nostri soci. Per nostra fortuna la Città dei Sassi, affascinante ed ospitale, si presta egregiamente ad accogliere gli sportivi provenienti da tutto il mondo”.

L’organizzazione si è adoperata per garantire al torneo un testimonial di rilievo del panorama tennistico mondiale: ospite d’onore sarà, infatti, la regina del tennis femminile italiano Flavia Pennetta, che attualmente occupa la posizione n. 20 del ranking mondiale WTA. È prevista una breve esibizione dell’atleta brindisina, che scenderà in campo con le giovani promesse del tennis lucano poco prima dell’inizio della finale del torneo, in programma per venerdì 8 giugno alle ore 18.00 presso i campi in terra rossa del Circolo Tennis di Matera (viale delle Nazioni Unite).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *