Matera, giovane immigrato del Gambia arrestato dalla Polizia per droga

La Polizia di Stato ha arrestato a Matera un giovane immigratoper detenzione ai fini di spaccio di marijuana. L’arresto è stato effettuato da personale in servizio di Squadra Volante. Mentre percorrevano le vie adiacenti il Parco Giovanni Paolo II, gli agenti hanno notato all’interno dell’area verde un giovane con fare sospetto e gli si sono avvicinati a piedi per procedere ad un controllo.
Alla vista dei due poliziotti, il giovane ha lanciato improvvisamente un oggetto nell’erba. Il gesto non è sfuggito agli operatori, che rapidamente lo hanno raggiunto e bloccato. L’uomo è stato sottoposto a perquisizione personale: nel giubbotto che aveva indosso sono stati trovati 31 grammi di marijuana confezionati in altrettante bustine.
Gli operatori hanno poi recuperatoanche l’oggetto che aveva lanciato per terra: si trattava di un involucro contenente altri 15 grammi della stessa sostanza stupefacente. L’uomo, Sumareh Haji, trentanovenne del Gambia domiciliato presso una struttura materana, è stato pertanto tratto in arresto. La sostanza stupefacente è stata sequestrata insieme ad una banconota da venti euro, che si presume essere provento dell’attività illecita di spaccio.
L’operazione sopra descritta è scaturita nel corso dei servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal Questore in occasione del lungo ponte di Ognissanti, che ha visto tra l’altro un maggiore impiego di Volanti in particolare nel Capoluogo. Il personale impegnato nelle attività di prevenzione e repressione dei reati ha proceduto a 70 controlli a persone sottoposte agli arresti domiciliari e a misure di prevenzione, all’esito dei quali un pregiudicato è stato segnalato per violazione delle disposizioni a cui è assoggettato.
Inoltre, sono stati attuati dei posti di controllo in diversi punti della città. Complessivamente sono state controllate e identificate 484 persone e 162 veicoli, contestate 11 contravvenzioni al codice della strada, un’autovettura è stata sequestrata per mancanza di copertura assicurativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *