Meg per gli amici

Agli inizi degli anni Settanta, contemporaneamente all’affermazione del CUT, il centro universitario teatrale di Bari, nel capoluogo anche la compagnia del Piccolo Teatro di Bari, fondata e diretta da Eugenio D’Attoma, ha maturato esperienza e raccolto consensi positivi. Sede principale della loro attività era l’omonimo teatro sorto nel 1967. Il Piccolo, prima struttura decentrata della città, darà il via alla rassegna teatrale 2014/2015, sabato 25 e domenica 26 ottobre, con lo spettacolo “Meg per gli amici”, interpretato e diretto da Nietta Tempesta, un’opera surreale capace di lasciare il pubblico col fiato sospeso fino al termine.
“È uno spettacolo surreale – ha affermato l’esperta attrice – il personaggio mi piace molto perché non è usuale come ce ne sono tanti. È differente da tanti altri. Anche per questo solo dopo, sul finale, si capisce quale sia il suo ruolo”. La storia parla di Mr Anthony, uno sfortunato musicista, che dopo una vita senza affetti e legami veri, che gli dessero conforto, a seguito di una grande delusione decide di farla finita, senza però riuscire a prendere una decisione. In suo aiuto arriva Meg, “un’inviata”, che lo conduce dolcemente vero il suo destino, scritto dall’alto.
“Il mio personaggio non si svela all’inizio. Parla con Anthony e gli anticipa i suoi pensieri, creando stupore in lui. Alla fine, però, sarà sereno e per questo la ringrazierà, perché desiderava qualcuno che fosse gentile e paziente con lui. Lui si affezionerà a lei, balleranno anche insieme e alla fine, quando arriva il momento, lei si dispiacerà. Ma non potrà far niente perché lui è già destinato”.
Insieme a Nietta Tempesta, sul palco ci saranno anche Lorenzo D’armento nel ruolo di Mr Anthony e Luciano Montrone, un singolare collaboratore di Meg.
“È uno spettacolo che va recitato in una certa maniera. Come ho sempre fatto, anche in questo caso, ho studiato il personaggio da dentro e quindi non solo esteriormente. Faccio questo per cercare di far uscire tutte le sue intenzioni e tutti i momenti particolari. Questo è lo sforzo principale che c’è in ogni messa in scena. Sul palcoscenico c’è bisogno sempre di un personaggio vero”.
Questo primo spettacolo della rassegna dell’associazione culturale Piccolo Teatro di Bari, alla quale si potra accedere, associandosi gratuitaemtne, sarà replicato anche l’1 e il 2 novembre.
Piccolo Teatro – Strada privata Borrelli, 54 – Bari
Infoline: 3426639005
Website: www.piccoloteatrodibari.it
Inizio spettacolo: Sabato ore 21:00; Domenica ore 19:00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *