Meraviglie di sabbia per festeggiare l’Unità d’Italia

Tre famosi scultori provenienti da tutta Europa e cinque giorni di tempo per dare vita ad opere d’arte di sabbia alte fino a tre metri: l’appuntamento con Meraviglie di Sabbia si rinnova anche in questa estate che tarda ad esplodere. Dal 9 al 13 agosto, sulla spiaggia di Policoro, che dallo scorso anno ospita l’unico festival internazionale di sculture di sabbia del Sud Italia, il russo Alexey Shchitov, la belga Mercedes David e l’italo-portoghese Michela Ciappini daranno forma alle loro sculture destinate a rimanere sulla costa lucana fin quando il caso, le intemperie o più semplicemente l’intervento umano non decideranno di scomporle.

Armati di spatole e cazzuole, i tre ospiti si lasceranno ispirare dal tema scelto per l’edizione 2011: l’unità d’Italia, della quale quest’anno si celebrano i 150 anni, sarà il leitmotiv delle opere in gara. Che sia la riproduzione di un monumento particolarmente rappresentativo del Bel Paese o l’effimera statua di un personaggio storico, che sia una libera interpretazione del tema o anche semplicemente la ricostruzione in miniatura dello stivale, le tre sculture saranno infine giudicate sia da una giuria tecnica che dai visitatori.

Alexey Shchitov, dal 1996 anni ha fatto dell’arte la sua professione, scolpendo, oltre alla sabbia, la roccia, il bronzo, la neve e il ghiaccio. A partire dal 2001 ha partecipato a numerosi festival e concorsi di scultura in tutto il mondo e già nel 2005 si è classificato al primo posto al campionato canadese di sculture di ghiaccio, riconfermandosi vincitore nell’edizione del 2007. Più recentemente, nel 2009, ha vinto il Campionato mondiale di sculture di sabbia in Canada.

Nata in Italia ma residente in Portogallo, Michela Ciappini dal 2003 ha iniziato a scolpire la sabbia e a partecipare a numerosi eventi in tutta Europa, collaborando alla realizzazione di parchi a tema in Belgio, Olanda, Gran Bretagna, Portogallo, Germania e Francia. Nel 2010 si è classificata al secondo posto nella competizione di sculture di sabbia che si svolge a Jelgava, in Lettonia, mentre nell’edizione di quest’anno le è stato assegnato il Premio Speciale della giuria. Per 5 anni, fino al 2009, ha partecipato alla realizzazione del Presepe di Sabbia a Lignano Sabbiadoro. La giovane belga Mercedes David ha vinto nel 2004 lo Zandsculpturen festival di Rorschach in Svizzera, classificandosi l’anno successivo al secondo posto.

Organizzato dall’associazione culturale Lykeios di Marconia, anche la quarta edizione del festival internazionale di sculture di sabbia si avvale della direzione artistica di Leonardo Ugolini, campione mondiale nel ’98 ad Harrison Hot Springs in Canada (in coppia con Richard Varano). Il castellatore di Forlì realizzerà un’opera fuori gara e, come ogni anno, seguirà i bambini nelle attività laboratoriali in programma da mercoledì 11 a venerdì 13 agosto, tra le 10.30 e le 12. Negli stessi giorni, dalle 16 alle 17.30, Ugolini svelerà i segreti della sabbia anche ai meno giovani.