Mesagne, vigile del fuoco rimane folgorato mentre tenta di spegnere le fiamme su un trasformatore

Sfiorata la tragedia a Mesagne dove un vigile del fuoco intento a spegnere le fiamme divampate su un trasformatore è stato investito da una forte scossa elettrica. L’uomo è stato immediatamente soccorso dai colleghi e successivamente trasportato presso l’ospedale Perrino di Brindisi a bordo di un’ambulanza del 118. Le sue condizioni non sono gravi.
Sul luogo del sinistro è giunta una volante del locale commissariato, i cui agenti hanno avviato le indagini per stabilire la causa di quanto accaduto. L’episodio si è verificato ieri in contrada Donna Lavinia, in agro di Mesagne, quando un trasformatore elettrico collocato su un palo, probabilmente a causa di qualche fulmine durante il temporale scatenatosi in mattinata, ha preso fuoco. Del fatto si sono accorti alcuni agricoltori che, preoccupati, hanno lanciato l’allarme.
Poco dopo, sul posto è giunta una squadra di vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi i quali, muniti di autoscala, si sono avvicinati al trasformatore e hanno iniziato a spegnere le fiamme quando, per cause ancora in fase di accertamento, uno dei vigili del fuoco, V.M. di 54 anni residente a San Vito dei Normanni, è stato investito da una forte scarica elettrica fuoriuscita dal trasformatore.
Il vigile è stato sbalzato ed è finito per terra. I colleghi che erano a pochi passi lo hanno immediatamente soccorso e contestualmente hanno allertato il 118. Poco dopo un’ambulanza ha raggiunto la contrada ed i soccorritori hanno prestato le prime cure al ferito che, successivamente, è stato trasferito presso l’ospedale Perrino di Brindisi dove è stato sottoposto ad accertamenti diagnostici e strumentali. Fortunatamente non è in pericolo di vita, anche se chi era con lui ha temuto fortemente che potesse accadere il peggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *