Metaponto, arrestato 29enne marocchino

Dopo una serata passata a bere alcolici un extracomunitario 29enne, di nazionalità marocchina, accoltellava due suoi connazionali per futili motivi. L’aggressore in preda ai fumi dell’alcool ed in uno stato di forte agitazione con un coltello sferrava numerosi fendenti ai due marocchini raggiungendoli uno al capo e l’altro all’avambraccio.

Successivamente l’aggressore si allontanava dal luogo e appiccava il fuoco a dei cartoni posti nei contenitori per la raccolta dei rifiuti. Le fiamme che scaturivano interessavano il fabbricato di un supermercato denominato Market 2019, danneggiandolo. Ingenti i danni alla struttura quantificati in circa 30 mila euro. L’immediato intervento di una pattuglia di Carabinieri evitava il peggio, atteso che permetteva: da un lato, di prestare le prime cure ai due feriti che successivamente venivano trasportati mediante personale del “118” presso l’ospedale di Policoro ove venivano diagnosticati affetti da ferite da taglio guaribili in 30 giorni; dall’altro di spegnere l’incendio che pericolosamente stava si stava propagando nella struttura del supermercato minacciando le vicine abitazioni e ponendo in sicurezza la zona, mediante l’intervento dei Vigili del Fuoco.

Nelle more, confluivano sul posto ulteriori pattuglie, che coordinate dalla Centrale Operativa dislocavano un dispositivo che permetteva , dopo poco, il rintraccio dell’aggressore che cerava di dileguarsi. Le operazioni di identificazione dell’extracomunitario, portavano ad accertare che lo stesso, senza fissa dimora, era destinatario di un provvedimento di respingimento emesso dalla Questura di Trapani nel settembre c.a. L’extracomunitario, ritenuto responsabile di lesioni aggravate e danneggiamento a seguito di incendio, veniva tratto in arresto e tradotto presso la Casa Circondariale di Matera a disposizione della magistratura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *