Michele Vizziello lascia la Bawer Olimpia Matera

Michele Vizziello lascia la Bawer Olimpia Matera. Lo storico presidente biancazzurro ha deciso di abbandonare il suo ‘amore’ sportivo, un amore lungo 60 anni. Vizziello, medico oculista, ha cominciato a giocare a basket all’età di 12 anni e mezzo fino a 20 anni, poi ha ricoperto il ruolo di dirigente con la vice presidenza ottenuta nel campionato 80-81; per lui 28 stagioni consecutive da presidente, dal 1981 al 2009 ed altre sei da presidente onorario e componente del CdA. L’ex presidente dell’Olimpia ha deciso di congedarsi adducendo motivi personali, e salutando dirigenti, collaboratori, tifosi, sportivi e tutti coloro che hanno condiviso un ideale sportivo e sociale ed hanno affiancato la società nelle sue attività. Questa la lettera integrale
Le motivazioni di questa decisione sono di tipo personale. Con questo annuncio voglio ringraziare tutti i collaboratori, i giocatori, i tecnici, i tifosi, gli sportivi, i giornalisti, le forze dell’ordine che hanno garantito l’ordine pubblico durante le gare interne al PalaSassi e tutti quelli che hanno condiviso l’ideale sportivo e sociale dell’Olimpia Basket Matera. Ora invito gli sportivi a continuare ad affiancare la più importante società sportiva della città e della regione, che con i suoi 56 anni di vita è quella più longeva e di sostenerla con lo stesso entusiasmo di sempre per raggiungere tutti gli obiettivi che cercherà di raggiungere volta per volta. E’ un abbandono molto sofferto e doloroso ma la vita va avanti e dopo 36 anni di attività mi sembra giusto fare altro nella mia vita. Sono 60 anni che vivo il basket. Dopo un’esperienza di 6 anni da giocatore sono stato legato al basket anche quando sono andato fuori a studiare, prima a Bologna per la laurea, poi a Roma per la specializzazione a Roma e quindi a Messina come assistente universitario. Lascio dopo aver conseguito grandi soddisfazioni di natura sportiva e sociale. E’ stata un’esperienza bellissima in cui ho coinvolto molti cittadini materani che hanno visto in questo modo di fare dell’Olimpia un esempio da seguire per serietà e correttezza. Credo che con la nostra società un po’ di stima ce la siamo conquistati in tutta Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *