Il ministro Lezzi contestato dai No Tap a Lecce

Giornata di contestazione ieri all’Università di Lecce, dove era programmato l’intervento del ministro per il Sud Barbara Lezzi, chiamata a partecipare al confronto sul tema del precariato nella ricerca. All’incontro, che si è tenuto nella struttura di Studium 2000, erano presenti alcuni attivisti No Tap. Il ministro è stato contestato per la gestione della vicenda del gasdotto. Il rettore Vincenzo Zara ha consentito agli attivisti di seguire il confronto, chiedendo loro tuttavia un atteggiamento composto all’interno dell’aula. Al termine dell’evento, i No Tap hanno ripreso la contestazione: «Sulla Tap ci hai tradito, ci hai abbandonato, ricordati dov’è il presidio», hanno urlato alla Lezzi. Il ministro, che si era presentata all’incontro con il proprio figlio, è andata via subito dopo. Alle richieste di chiarimenti e confronto con gli attivisti, il ministro ha risposto: «Non sono autorizzata a parlare di Tap».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *