Modello Puglia, quando il ciclo dei rifiuti è efficiente, sostenibile e replicabile

La Puglia, in particolare nella provincia di Bari, comuni ed enti di gestione, si caratterizzano ogni giorno di più per il nuovo efficiente e sostenibile sistema di raccolta dei rifiuti. Da inizio novembre anche Gioia del Colle28.000 abitanti, offre ai sui cittadini raccolta differenziata e porta a porta, come già accaduto in altri 4 Comuni dello stesso territorio: Acquaviva delle FontiCasamassima, Sammichele di Bari, Turi. Il nuovo programma si concluderà nel 2018 con l’entrata in funzione del sistema anche nella cittadina di Adelfia, ultima realtà locale compresa nella rete di ARO BA5. Un ambito territoriale complessivo di 6 Comuni con un bacino d’utenza di oltre 100 mila abitanti.
Al centro del modello di raccolta e gestione di ogni fase del ciclo dei rifiuti, dalla raccolta allo smaltimento, la nuovissima piattaforma software “INNOVAMBIENTE” creata dalla realtà ITC materana “INNOVA”, scelta da “NAVITA”, ditta appaltatrice del servizio di igiene ambientale del territorio, dopo i risultati raggiunti nei comuni dell’ARO BA2. I cittadini potranno seguire il calendario di raccolta attraverso una App gratuita, compatibile con ogni sistema operativo di Smartphone e Tablet. Un elaboratore software centralizzato elaborerà giornalmente, in automatico, il piano di raccolta porta a porta trasmettendo via internet ai mezzi il piano di lavoro secondo percorsi ottimizzati. I dati relativi ai conferimenti saranno poi disponibili per il gestore e, grazie all’introduzione di un transponder RFID sui contenitori, si potrà ottenere la misurazione di quanto conferito da ogni singola utenza per convergere verso la tariffazione puntuale, in linea con quanto previsto dal DM 20/04/2017 che la renderà obbligatoria in tutta Italia a partire da giugno 2019.
E dei risultati ottenuti dal sistema “INNOVAMBIENTE” anche nell’ARO BA2, sette comuni della provincia di Bari (Modugno, Binetto, Bitetto, Bitritto, Giovinazzo, Paolo del Colle, Sannicandro) dove si è passati, in solo 11 mesi, da una percentuale di raccolta differenziata media attorno al 15%, ad una quantità corrispondente al 70% dell’intero volume dei rifiuti, sarà dedicato uno dei convegni in programma alla Fiera di Rimini nella prossima edizione di “Ecomondo” (9 novembre): “Raccolta differenziata: il successo dell’ARO BA2 e le nuove frontiere informatiche e di business intelligence nel ciclo dei rifiuti”. Dibattito a cui parteciperanno tra gli altri il Presidente di “LegambientePuglia” FrancescTarantiniSalvatore Genova (DEC ARO BA2) Attilio Tornavacca (Piano Industriale ARO BA2) di ESPER srl e il Business Development Manager, Andrea Di Pasquale di “INNOVA”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *