Nasce ‘In rete contro il disagio’

Sabato scorso 25 giugno è stato avviato “In rete contro il disagio”, progetto promosso e scelto tra circa 250 candidature che hanno risposto al bando nazionale di Fondazione con il Sud, teso a promuovere azioni ed iniziative che puntano a superare la frammentarietà delle attività delle associazioni di volontariato. Il progetto, finanziato dalla Fondazione con il Sud con 40 mila euro, avrà la durata di 18 mesi e coinvolge le 10 associazioni di volontariato che hanno condiviso il progetto, ovvero: Linea Azzurra (associazione onlus proponente e capofila del progetto), Ant, Fidas, Atsm “Speranza”, Aias, Volontariato Vincenziano Aic, Autismo Insieme, Pams, Club Femminile, Prometeo.

Il progetto, aperto a ulteriori nuove adesioni, ha come obiettivo primario quello di implementare la capacità di comunicare delle associazioni, favorendo l’erogazione di servizi tramite la rete, attraverso il potenziamento della funzionalità delle associazione anche sotto il profilo della dotazione informatica. Tra le attività previste ci sono corsi di formazione, meeting, realizzazione del sito internet, manifestazioni in piazza, momenti di socializzazione e l’attivazione di un “Centro di ascolto” per recepire e conoscere i problemi degli utenti. Infatti, verrà potenziata l’utenza telefonica di Linea Azzurra (0803022873) a cui potranno rivolgersi le persone in difficoltà come genitori, disabili, immigrati, malati ed anziani che potranno mettersi in contatto con operatori preparati che li ascolteranno e li accompagneranno nella ricerca di soluzioni ai diversi problemi. Il Centro di ascolto, inoltre, offrirà una maggiore e più efficace informazione su servizi e iniziative. “La sfida delle associazioni in rete, indipendentemente dalla storia e finalità di ciascuna di esse –afferma Antonietta Fiorentino presidente “Linea Azzurra” – è quella di far convivere tutte le diverse sensibilità che si nascondono in ogni realtà associativa per educare e per educarsi” .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *