Natuzzi, torna in Italia la produzione di quasi 130mila divani

Torna in Puglia la produzione dei divani Natuzzi. Ieri, infatti, è stata presentata a Roma, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, una delle due manifestazioni di interesse per far tornare in Italia le produzioni delocalizzate in Romania, come previsto dall’accordo siglato ad ottobre, e che prevede il ricollocamento di 500 operai in esubero. L’azienda che si è impegnata a ricollocare i 120 operai è la ‘News’, di proprietà di Giovanni D’Ambrosio, un ex dipendente Natuzzi. L’azienda, il cui nome è l’acronimo di Nord-est-ovest-sud, conta attualmente 181 dipendenti nello stabilimento di Grumo Appula, e produce sia per conto terzi che con marchio proprio, presente anche sui mercati esteri.
L’accordo prevede la riassunzione in diversi step di 500 operai: mercoledì prossimo, infatti, è prevista, sempre presso il Ministero dello Sviluppo Economico, la presentazione della seconda tranche, con un secondo imprenditore interessato a produrre altri 130mila divani all’anno, con l’assunzione di altri 120 lavoratori. Secondo l’intesa, Natuzzi si impegnerebbe a dare supporto nella fase di commercializzazione. Altra data importante è il 19 maggio, quando l’assessore al Lavoro della Regione Puglia, Leo Caroli, incontrerà sindacati e azienda per stilare un accordo quadro con la ‘News’. E, secondo Caroli, l’accordo è uno dei primi esempi in Italia del ritorno di attività produttive delocalizzate all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *