Nei primi 10 mesi dell’anno le ore di cig in Basilicata ammontano a 3.622.220

“Le ore autorizzate di cassa integrazione a lavoratori lucani nei primi 10 mesi dell’anno ammontano a 3.622.220 (di cui 1,8 milioni circa ordinaria, 1,6 milioni circa straordinaria e 300mila in deroga) con un incremento del 22 per cento rispetto allo stesso periodo (gennaio-ottobre) 2016”. Lo afferma, in un comunicato stampa, la Uil Basilicata in relazione a quanto riportato dal decimo rapporto Uil sulla cassa integrazione.
“I posti di lavoro salvaguardati sempre nei primi 10 mesi del 2017 sono 2.131 (1.039 con la cig ordinaria, 922 con la straordinaria e 170 in deroga) con un aumento di 386 lavoratori in più rispetto ai primi dieci mesi 2016 (erano 1.745). A livello provinciale è la provincia di Potenza a segnare il più consistente aumento di ore di cig (più 38,5%) che la fanno rientrare tra le prime 10 province con il maggiore incremento; a Matera invece si registra il meno 1,6%. Le ore di cig complessivamente autorizzate sono 2,4 milioni in provincia di Potenza e 1,2 milioni in quella di Matera. Il Rapporto prende in esame per la prima volta anche i dati relativi ad altri 2 strumenti di protezione sociale “per” e “nel” lavoro: il Fis (Fondo integrazione salariale) con 32 domande autorizzate e il Fsba (Fondo di solidarietà bilaterale del settore artigiano) con 28 dipendenti tutelati, a cui aggiungere 19 dipendenti che usufruiscono di “assegno di solidarietà” e 4 di “assegno ordinario”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *