Netta vittoria a Massafra del ‘no’ al referendum costituzionale

Domenica la vittoria del No è stata netta in tutta l’Italia. E la risposta dei cittadini massafresi, che hanno dato al NO il 70% circa dei voti, non può non riempire di soddisfazione chi in questi mesi si è speso senza riserve sul territorio, armato solo della passione per la politica, contro chi ha cercato con arroganza e dispendio di risorse di usare la Costituzione per cercare plebisciti personali.
Il voto di ieri non deve essere letto come la vittoria di una fazione contro l’altra, ma come vittoria di chi sa che la Costituzione è un patrimonio di tutti e intende la politica non come prevaricazione del più forte, ma come ricerca di soluzioni condivise ai problemi. Gli italiani vogliono che chi governa favorisca la maggiore partecipazione alla vita politica e sociale e non cerchi invece di ridurla, e soprattutto che risolva i problemi economici e sociali di quei ceti che si impoveriscono sempre più e che non accettano di sentirsi dire che la risposta alle loro difficoltà sono i voucher e la facoltà di licenziare più facilmente.
Adesso l’auspicio è che chi ha vinto eviti di strafare e chi ha perso comprenda i suoi errori, e che tutti lavorino per superare a più presto e nel modo migliore questo clima di lacerazione e divisione. Perchè deve essere questa la conseguenza della vittoria di chi crede davvero nel primato della politica democratica e nella Costituzione antifascista.

Marcello Barletta, coordinatore Comitato per il NO – Massafra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *