Nuovi fondi in Puglia per i malati di Sla e patologie gravi

Nella giornata in cui vengono resi noti nuovi fondi a disposizione delle Asl pugliesi per far fronte all’assistenza delle malattie gravi come la Sla, da Foggia arrivano lamentele per i mancati pagamenti degli assegni mensili.

La Regione fa sapere che ci saranno alcune novità per il sostegno alla cura dei pazienti affetti da questa terribile malattia, anche nota come ‘stronza’: tempi più brevi per l’erogazione dei contributi, una piattaforma informatica che rende immediato l’accesso gli aiuti economici, e una rete più capillare dell’assistenza domiciliare. Le misure riguardano anche altre patologie, come l’atrofia muscolare spinale.

Dalla Regione Puglia saranno messi a disposizione dai 500 ai 1000 euro, a seconda delle necessità del paziente beneficiario. Eppure, all’Asl di Foggia c’è stato blocco nell’erogazione dell’assegno di cura, come ha reso noto anche il ‘Corriere del Mezzogiorno’ che racconta di novantaquattro malati tra Foggia e provincia costretti a barcamenarsi con la pensione d’invalidità, a far fronte alle cure pesando, quando è possibile, sui bilanci dei propri familiari. Il tutto per ritardi burocratici.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *