Nuovi investimenti per fogna nera e bianca in favore dei comuni pugliesi

L’assessore ai Lavori pubblici, risorse idriche e tutela della acque Gianni Giannini comunica che la Giunta regionale ha approvata la delibera che stanzia nuove risorse per interventi sulle infrastrutture per il convogliamento e lo stoccaggio delle acque pluviali in favore dei Comuni pugliesi. Sono destinati al Comune di Bari € 7.500.000,00 per tre progetti relativi alla costruzione e all’adeguamento della rete di fogna bianca comunale nel Municipio 3 – Quartiere San Paolo (importo di €
5.000.000,00), nei Municipi 1 e 5 – Quartiere Santo Spirito (importo di € 1.250.0000,00), e nei Municipi 2 e 4 – Quartiere Carbonara (importo di € 1.250.0000,00). Con queste opere, individuate in un tavolo tecnico tra Regione Puglia, Comune di Bari, Autorità Idrica Pugliese e Acquedotto Pugliese, si potrà avviare un processo di ammodernamento del sistema fognario di Bari, che in molte aree urbanizzate, oltre ad avere reti obsolete, ancora presenta la commistione tra fogna bianca e nera. La costruzione di nuovi tronchi di fognatura bianca porterà benefici anche alla rete di fogna nera e conseguentemente sarà fondamentale per il corretto funzionamento dei due impianti di depurazione Bari Est e Bari Ovest, oggi sottoposti a ricorrenti situazioni di sovraccarico delle portate in arrivo.
Altri € 7.600.000,00 verranno destinati al quarto scorrimento della graduatoria regionale già esistente, relativa ad interventi per la realizzazione di sistemi della gestione delle acque pluviali nei centri abitati. Beneficiari delle risorse saranno i Comuni di Candela (€ 800.000,00), San Giorgio Jonico (€ 1.200.000,00), Calimera (€ 798.468,23), Polignano (€ 1.200.000,00), Castrignano del Capo (€ 800.000,00), Palagiano (€ 1.200.000,00), Ascoli Satriano (€ 800.000,00), Botrugno (€ 800.000,00).
“Prosegue l’impegno di questa Amministrazione – dichiara l’assessore Giannini – per garantire un Servizio Idrico Integrato (SII) per usi civili sempre più efficace, grazie a interventi di realizzazione, potenziamento ed adeguamento delle reti (sia di fogna nera che di fogna bianca) e dei presidi
depurativi. Opere che garantiscono la salvaguardia dell’ambiente e ottimali condizioni igienico-sanitarie nei centri abitati. Gli investimenti non si interrompono e sono necessari per una pronta ed efficace ripartenza della Puglia, all’indomani del superamento dell’emergenza Covid-19”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *