Nuovi risvolti sulla morte del bimbo soffocato da una polpetta all’Ikea di Bari

ikeaNuovi sviluppi sul caso del bambino morto per soffocamento a causa di una polpetta mentre mangiava con entrambi i genitori all’interno dell’Ikea di Bari.. Il pm Domenico Minardi, infatti, ha iscritto nel registro degli indagati un medico del 118 ed un responsabile del centro commerciale.

Il magistrato vuole capire se realmente si sono verificati dei ritardi nel prestare soccorso al bambino tali da causare la morte dello stesso. I fatti risalgono allo scorso 20 agosto, quando il piccolo fu portato d’urgenza al pronto soccorso pediatrico ‘Giovanni XXIII’. La polpetta che gli aveva ostruito le vie respiratorie fu estratta solo all’arrivo in ospedale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *