Nuovo consiglio direttivo per la Società Italiana Pediatria

In occasione degli Stati Generali della Pediatria che si sono tenuti a Potenza presso l’AOR “San Carlo”, si sono svolte le elezioni per il rinnovo delle cariche relative al Consiglio Direttivo della Sezione regionale della Società Italiana di Pediatria (SIP).
Il Nuovo Consiglio Direttivo è così composto:
Presidente: Dott. Domenico Armiento, Pediatra di Famiglia nella città di Potenza
Vice-Presidente: Dott. Sergio Manieri, Dirigente medico di Pediatria nell’AOR “San Carlo”.
Segretario/Tesoriere: Dott. Nicola Di Lascio, Primario di Pediatria all’Ospedale di Lagonegro
Consiglieri:
1. Dr.ssa Tiziana Faillace, Dirigente Medico di Pediatria all’Ospedale di Matera
2. Dr.ssa Giacinta Padula, Pediatra di Famiglia nella città di Matera
3. Dr. Mario Morano, Pediatra di Famiglia a Marconia di Pisticci
4. Dr. Giovanni Maria Tramutoli, Pediatra di Famiglia nella città di Potenza.
Il nuovo Consiglio Direttivo (CD) – si legge in un comunicato della Sip Basilicata – rappresenta un buon equilibrio tra Pediatri Ospedalieri e Pediatri di Famiglia e costituisce un parziale rinnovamento nella continuità: tre Pediatri su sette erano già componenti del precedente CD. Restano, invece, immutati gli obiettivi e le finalità della SIP di Basilicata che sono quelli di promuovere e tutelare la salute fisica e psichica del neonato, del bambino e dell’adolescente, di ogni cultura ed etnia, difendendone i diritti nella società sin dal concepimento. Continuerà a promuovere la formazione, l’informazione scientifica e la ricerca in campo pediatrico. Sarà intensificata la collaborazione con le istituzioni, le professioni, le associazioni, le ONLUS, le fondazioni ed altri organismi coinvolti nella cura, nella prevenzione e nella protezione del bambino e della sua famiglia. Per rafforzare il proprio ruolo, anche sociale e culturale, la SIP di Basilicata si farà portatrice di ogni iniziativa tesa a rafforzare il ruolo del Pediatra nella società a difesa e tutela del bambino e della sua famiglia, anche attraverso percorsi e strumenti di comunicazione idonei ed integrati. Sarà costantemente ricercato il rapporto e la collaborazione con analoghe Società scientifiche e con le Istituzioni regionali e nazionali per il perseguimento degli obiettivi e degli scopi societari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *