Nuovo impegnativo fine settimana tra terra e asfalto per la Casarano Rally Team: al Rally delle Marche, schierati Silvestri e Gabbarrini, al Porta del Gargano, Martina, Serafini, Pisacane, Branca e Ferilli

Come spesso è accaduto quest’anno anche il terzo fine settimana di ottobre vedrà la Scuderia Automobilistica Casarano Rally Team impegnata su più fronti, schierando una nutrita e competitiva rappresentanza di suoi portacolori. Due i teatri di sfida in cui la squadra diretta da Pierpaolo Carra sarà chiamata a competere con sette equipaggi: il Rally delle Marche evento di apertura della quattordicesima stagione del Challenge Raceday Rally Terra 2021-2022 e il Rally Porta del Gargano, gara nazionale senza titolazione che chiude la stagione rallystica pugliese.

Sugli sterrati marchigiani ci sarà Emanuele Silvestri che dopo essere stato a lungo protagonista del produzione su terra, ottenendo svariati successi alla guida della Mitsubishi Lancer Evo X di gruppo N, si appresta ad affrontare una nuova sfida e nuovi obiettivi salutando la gloriosa vettura dei tre diamanti per sedersi al volante per la prima volta di un auto di ultima generazione, ossia la Citroen DS3 messagli a disposizione dalla Power Brothers e iscritta nella classe N5 Nazionale, Una categoria innovativa, introdotta di recente che simula il comportamento e il piacere di guida delle R5 a un costo contenuto ed è considerata propedeutica per i giovani e appagante per i gentleman drivers. Per il  pilota romano che anche quest’anno è iscritto alla serie riservata agli specialisti dei fondi sterrati, serie che lo ha visto nell’edizione conclusa solo pochi mesi fa vincere il titolo di raggruppamento C,  la gara sarà soprattutto l’occasione per testare e conoscere la vettura che rispetto alla Lancer ha un peso inferiore e che necessità di uno stile di guida molto diverso. Sul sedile di destra siederà il compagno di mille avventure, il fiorentino Andrea Guerretti.

Nella stessa competizione rientrerà dopo sei mesi di pausa Christian Gabbarrini atteso al via di una gara a cui è particolarmente affezionato. Il driver di Foligno, anche lui iscritto alla serie Raceday sarà tra i sei protagonisti dell’interessante sfida che si annuncia in N4 e disporrà come al solito della Subaru Impreza Wrx Sti preparata da Officina V8 e seguita in gara per questa occasione dal Team di Michele Piccolotto, vettura con la quale si è espresso positivamente anche in occasione della sua precedente uscita ossia il Rally dell’Adriatico gara che lo ha visto autore di un portentoso recupero fino a salire al comando della categoria, per poi perdere il primato sulla penultima prova per via di un problema di natura meccanica. Come accaduto per la gara valida per il tricolore terra, ad affiancare in abitacolo l’imprenditore umbro che potrà contare sull’appoggio di nuovi partner a sostegno dei suoi impegni agonistici, ci sarà il ferrarese Alessandro Forni. L’obiettivo è quello di essere tra i protagonisti di alta classifica tra le derivate di serie, anche se le Mitsubishi sono avvantaggiate per via della tipologia di sterrato particolarmente veloce e insidioso soprattutto in caso di pioggia.

Saranno cinque invece i portacolori presenti sugli asfalti della provincia di Foggia, tre dei quali si sfideranno in classe N3. Capofila è il duo rappresentato da Emiliano Martina e Danilo Memmi in gara su Renault Clio Rs. L’equipaggio casaranese che affronterà per la prima volta la competizione garganica, cercherà di dire la sua puntando a un bel risultato anche per dimenticare l’amarezza dovuta al ritiro subito al Rally Città di Casarano, gara che li ha visti esordire in classe A7. Su identica vettura si schiera un altro casaranese Michele Serafini nuovamente in coppia con il foggiano Massimo Sansone. Il duo è reduce da un Rally del Molise corso un po’ sottotono e confida sulle speciali tra Vieste e Peschici per riproporsi ai vertici della categoria. Quarta gara stagionale per il leccese Andrea Pisacane che continua il suo percorso di crescita nei rally dopo le buone prove ottenute al Rally Città di Casarano e al Rally del Salento. Il secondogenito dell’arcinota famiglia da corsa, sarà alla guida della sua Peugeot 206 Rc e come nei precedenti appuntamenti sarà navigato dal concittadino Enrico Lenti. Tra gli obiettivi oltre ad ambire ad un buon piazzamento di classe, Pisacane punta a ben figurare anche nella classifica riservata ai primi conduttori Under 25.

Per il casaranese Antonio Branca navigato per la prima volta dal foggiano Francesco Sansone il Porta del Gargano rappresenta una gara entrata ormai a far parte del suo programma stagionale. Nelle precedenti due edizioni ha colto un primo e un secondo posto di classe A6, l’intento è quello di interpretare al meglio il percorso, radicalmente cambiato rispetto alle passate edizioni e di riconfermarsi al vertice della categoria centrando cosi un poker di successi dopo quelli colti quest’anno allo Salom Torre del Mito, all’Event Show Pista Salentina e al Rally del Molise. La vettura sarà la sua fida Peugeot 106 Gti.

Nella gara che lo scorso anno ha tenuto a battesimo la sua nuova vettura la Citroen Saxo Vts, Daniele Ferilli cambia categoria e passa dalla N2 alla Racing Start Plus 1.6. Il driver casaranese, Campione Interregionale nel 2018, affiancato come per tutto l’arco della stagione dal leccese Marco Agagiù sarà solo in classe e cercherà di portare a termine  la competizione, visto anche lo sfortunato esito del Rally del Salento.  

Nella fotografia allegata (di RaceEmotion Photography): Christian Gabbarrini e Alessandro Forni, su Subaru Impreza Wrx Sti N4 in azione al 28°Rally Adriatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *