Occupazione, numeri sempre negativi per la Basilicata

disoccupazione“Nel 2013 in Basilicata sono stati ‘persi’ duemila posti di lavoro, le industrie in provincia di Potenza con 2.620 ingressi rispetto a 4.220 uscite (-3,1%), Matera e provincia con un saldo negativo di 400 unità (-1,7). L’augurio Ugl è che passata la pausa estiva si metta in campo un piano di salvataggio”. Lo dice il segretario regionale dell’Ugl Basilicata metalmeccanici, Giuseppe Giordano per il quale, “alla ripresa vogliamo sperare di poter cominciare a ragionare su prospettive concrete a tutela dei lavoratori e delle produzioni sul territorio regionale, unitariamente ad un tavolo con l’auspicio che si metta in atto un consono piano industriale. L’Ugl – prosegue Giordano – ribadisce che la priorità è una sola: salvaguardare l’occupazione, e non soltanto a breve termine, ma nel medio-lungo raggio. Dati negativi come quelli registrati nel 2013 si possono certamente contrastare solo se uniti, perché e’ urgente dare alla Basilicata nuovi obiettivi produttivi e industriali attraverso una condivisa politica di sviluppo per i prossimi anni ritenendo – conclude il segretario Ugl, Giordano – che sarebbe responsabile da parte di tutte le oo.ss. che i lavoratori vengano da tutti rappresentati per un percorso importante a tutela dell’occupazione e del territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *