Omicidio Mario Marchetta, da Grassano una raccolta fondi per aiutare la famiglia nelle spese processuali

“Di fronte al tragico evento che ha colpito la famiglia Marchetta e tutta la comunità di Grassano, non possiamo restare in silenzio”. Proprio dal paese in provincia di Matera è partita una raccolta fondi su GoFundMe volta a pagare le spese legali per far luce sull’omicidio di Mario Marchetta. 
“Un ragazzo di 35 anni – scrive l’organizzatore, Antonio Carbone – con tutte le difficoltà della vita, è ritornato nel suo paese natale per inseguire un sogno: far conoscere la Basilicata attraverso la sua cucina. Ha avviato il suo bar/ristorante da solo – racconta – superando tutti gli ostacoli che la burocrazia e le varie crisi attuali gli hanno messo avanti. È morto solo – continua – accoltellato nel suo bar, davanti agli occhi attoniti della gente. La sua colpa? Essersi rifiutato di servire l’ennesima birra”.
“Questa tragedia – prosegue Carbone – non deve rimanere impunita. I genitori di Mario, ormai anziani, non possono sostenere le spese di processo e quelle per la chiusura della neo attività, partita da pochi mesi”. 
La comunità sta già rispondendo. In poche ore sono arrivate decine di donazioni per aiutare la famiglia Marchetta. La raccolta è raggiungibile al link https://gf.me/v/c/4srp/giustizia-per-mario-marchetta 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *