“Open day” dell’Alsia sulle antiche varietà di fruttiferi del Pollino

Cinque appuntamenti “Open Day”, dal 12 al 20 aprile, tutti dedicati alla biodiversità e alla conservazione delle antiche varietà di fruttiferi del Pollino, e tutti organizzati dall’ALSIA tramite la sua Azienda agricola sperimentale dimostrativa “Pollino” di Rotonda, a Viggianello, Castelluccio Superiore e Chiaromont.

Ciliegio, susino, melo e fico saranno le specie oggetto di attenzione nei diversi incontri, che prevedono la visita ad alcuni siti di conservazione della biodiversità, e corsi di innesto di antiche varietà su piante selvatiche presenti lungo gli antichi tratturi del massiccio del Pollino. Nelle occasioni, avrà luogo il consueto “scambio delle marze” per innesti tra agricoltori custodi e appassionati.

Due i progetti interessati dall’iniziativa dell’Agenzia, entrambi finanziati dalla Regione Basilicata tramite la Misura 10.2 “Agrobiodiversità” del PSR 2014-20: FiNoPoM (“Caratterizzazione e conservazione di antiche varietà di fico, nocciolo, melo e pero della Basilicata”) e BioDruBa (“Caratterizzazione e conservazione di antiche varietà di ciliegio, susino, albicocca, pesco, percoco e mandorlo della Basilicata”).

Questo l’elenco degli appuntamenti:

• 12 aprile, Viggianello, Loc. Prastio: ore 9.30 e ore 15.00
• 13 aprile, Castelluccio S., Loc. Foresta: ore 9.30 e ore 15.00
• 20 aprile, Chiaromonte, Loc. Pastera: ore 9,30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *