Open Government in Basilicata

Partita da Torino e sottoscritta dai candidati torinesi, l’iniziativa sull’Open Government ha abbracciato Bologna e Napoli e ora si estende a tutta la Basilicata. Ai candidati sindaco delle prossime amministrative lucane e ai sindaci già insediati, chiediamo di sottoscrivere un appello in cui ci si impegna a raggiungere questi obiettivi:

1. Internet diritto di cittadinanza e neutralità della rete

2. Wifi libero e banda larga

3. Open Data

4. Almeno il 10% degli utili pubblici in progetti di innovazione

5. Alfabetizzazione e competenze per l’inclusione nel mondo digitale

6. Adozione di Software Libero nelle P.A.

(per approfondimenti: http://basilicataopen.wordpress.com/obiettivi/)

Questo l’appello bipartisan che sta girando tra i candidati sindaco della Basilicata, i Sindaci già insediati e la cittadinanza lucana, per promuovere investimenti e attenzioni nei confronti delle nuove tecnologie. BasilicataOPEN vuole promuovere una nuova visione di città basata sulla trasparenza e sulla partecipazione. L’era digitale dovrebbe favorire la responsabilizzazione e l’emancipazione; le origini sociali o le competenze non dovrebbero costituire un ostacolo allo sviluppo di questo potenziale. Colmare il divario digitale può aiutare i gruppi socialmente svantaggiati a partecipare alla società digitale a condizioni di parità A tal fine occorre mettere in atto partenariati multilaterali, rafforzare l’apprendimento e riconoscere le competenze digitali nei sistemi ufficiali di istruzione e formazione, ma anche svolgere azioni di sensibilizzazione e prevedere sistemi di certificazione e di formazione nel settore dell’ICT aperti ed efficaci al di fuori dei sistemi tradizionali di insegnamento, utilizzando in particolare strumenti online e contenuti digitali per la riqualificazione e la formazione professionale continua. Hanno già sottoscritto l’appello il candidato sindaco di Pisticci Marco Toscano del movimento Sui-GeneriS, ed i sindaci già insediati Salvatore Adduce, sindaco di Matera, e Angelo Buono, Sindaco di Miglionico.

“Crediamo che la Basilicata abbia tutte le potenzialità e le competenze per raccogliere la sfida europea e mettersi al passo con le città che già oggi adottano strategie digitali. Vogliamo proporre una serie di obiettivi concreti perché le nostre realtà locali possano, grazie alle tecnologie digitali, essere più competitive, attraenti, aperte. Questo è un appello che parte da una necessità: quella di prendere un impegno concreto con i cittadini lucani garantendo loro trasparenza, sviluppo, lavoro. Sottoporremo gli obiettivi ai candidati Sindaco di tutta la Basilicata e ai sindaci già insediati, di tutti gli schieramenti, e su questi chiederemo la loro condivisione e il loro impegno concreto”, ha detto il Promotore Lucano Giovanni Calia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *