Operazione anti-droga nel Tarantino, in manette 16 persone

Si chiama “The Transporter” l’operazione dei Carabinieri condotta ieri nel Tarantino e che ha portato all’arresto di 16 persone per un giro d’affari di 250mila euro legato allo spaccio di droga. Coinvolti anche alcuni minorenni, che non solo acquistavano droga, ma venivano anche sfruttati come accompagnatori del corriere che faceva la spola tra Massafra e la Città Vecchia di Taranto dove riforniva la droga. La loro compagnia, alternata a quella di ragazze, serviva a eludere i controlli. In un caso è stato anche coinvolto un minore di 14 anni, non imputabile.
L’organizzazione, capeggiata da un giovane massafrese di 22 anni, contava un volume di affari di circa 250mila euro, mentre nel corso del blitz sono stati sequestrati 600 grammi di droga tra hascisc, marijuana e cocaina. Al corriere, un 27enne massafrese, spettava il compenso di un euro per ogni grammo di droga trasportata.
L’inchiesta è nata nel novembre del 2018 dopo un attentato incendiario all’auto del 35enne Mario Infante, uno dei tre indagati finito ai domiciliari. Le indagini hanno anche fatto emergere come alcuni degli indagati fossero specializzati nel recupero dei debiti non saldati dai clienti attraverso l’utilizzo di metodi violenti e minacce di morte. Le intercettazioni telefoniche, poi, hanno fatto emergere una conversazione in cui si parla della compravendita di una pistola 765 con matricola abrasa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *