Operazione delle Questure di Taranto e Napoli contro lo spaccio di banconote false

Il personale della Polizia di Stato della Questura di Taranto, insieme al personale della Questura di Napoli, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare disposta dal gip del Tribunale di Taranto su richiesta della locale Procura, nei confronti di sei persone (quattro tarantine e due napoletane), gravemente indiziate di associazione a delinquere dedita in maniera continuativa ad attività di spendita di banconote false nelle provincie di Taranto, Cosenza, Brindisi, Lecce e Bari.
Ventuno in totale i Comuni nei quali gli indagati hanno speso mediamente 8 o 9 banconote false da 100 euro nel giro di poche ore, in vari piccoli esercizi (ferramenta, farmacie, enoteche, salumifici, ottiche, rosticcerie, rivendite di generi alimentari e frutta, panifici, paninoteche, profumerie) individuati prediligendo quelli privi di dispositivi di controllo delle banconote e di impianti di video-sorveglianza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *