Parcheggi al ‘Fazzi’ di Lecce, la situazione non si sblocca

Parcheggi al ‘Fazzi’, il comune di Lecce glissa sulla richiesta di stalli su viale Gino Rizzo; il sindaco Carlo Salvemini, nel frattempo, sta sondando l’interesse di soggetti privati a investire nel business della sosta a pagamento. Dopo il secondo incontro tra tecnici del comune e dell’Asl la situazione è sempre in stand-by. “Ne discuteremo certamente con il nuovo direttore generale Narracci, atteso che il tema parcheggi non è stato sollevato al momento della progettazione del nuovo padiglione dell’ospedale. Sto cercando di sollecitare anche l’interesse dei privati: ritengo ci siano le condizioni perché diventi un investimento, visto che il Fazzi sarà un centro di riferimento per l’intera provincia. Fino a oggi, però, nessuno ha manifestato attenzione per quell’area”, ha detto Salvemini.
Ottavio Narracci, neo Dg del nosocomio leccese, ha già le idee chiare sul problema. “Certamente non possiamo assumerci da soli la responsabilità dei parcheggi esterni all’ospedale. Bisogna studiare una soluzione immediata e una strutturale che potrebbe vedere coinvolti anche i privati. Al Policlinico di Bari hanno risolto il problema così e si paga un euro al giorno per la sosta, mi sembra un costo accessibile. Per l’immediato sarebbe utile che si individuassero parcheggi di scambio e buoni collegamenti di trasporto pubblico per raggiungere il Fazzi. Per la Cittadella della Salute valuteremo i contenuti della Convenzione e, salvaguardando i parcheggi per i dipendenti, si può aprire un ragionamento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *