Per Di Cagno Abbrescia meglio le escort che “Bondi”?

I fatti risalgono allo scorso 26 gennaio, mentre alla Camera dei Deputati era in discussione e votazione la mozione di sfiducia al Ministro Bondi.  Meglio scegliere le escort su un sito che assistere e partecipare ai lavori, questo verrebbe da pensare, ma l’ex sindaco di Bari si divende e accusa la nuova tecnologia (il suo I-Pad) e la sua scarsa dimestichezza di avergli giocato un brutto tiro. Affariitaliani.it e di seguito Oggi hanno pubblicato le foto dell’arguto fotografo che lo ha pizzicato. I siti riportano anche i nomi ed i cachet delle bellezze che hanno “attirato” l’attenzione del deputato:la giovanissima Dollyy, che oltre alla doppia “y” sfoggia capelli miele e una elegante seconda di seno, e si propone di “accompagnare le tue serate per una cena, un intrigante dopocena o un appassionante weekend…” e poi Daisy, 39 anni, che di “y” ne ha solo una ma compensa con lunghi capelli corvini e una settima di seno naturale. Daisy offre le sue grazie su Roma e Napoli, è “disponibile esclusivamente per incontri di classe con distinte persone”. E per evitare clienti poveri e perditempo snocciola le tariffe: 2Cena e dopo cena 700 euro; overnight (l’intera notte, ndr) 1.200 euro; week end 2.500 euro. Mezz’ora, 200 euro; un’ora 400″.

Inutile poi, raccontare le polemiche e i commenti di chi ha letto tali notizie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *