Per Matera 2019 studenti in visita in città

Il sindaco di Matera, Salvatore Adduce, l’assessore al Bilancio, Rocco Rivelli, e il direttore del Comitato Matera 2019, Paolo Verri, hanno accolto ieri mattina, in municipio gli studenti delle scuole superiori di primo grado, terza classe, del Comune di Vimodrone (Milano) che in questi giorni sono ospitati dalle famiglie dei loro coetanei di Bella per seguire da vicino il Bella Film Festival.

“Abbiamo voluto portare questi ragazzi a Matera – ha spiegato l’assessore alla Cultura del Comune di Bella, Vito Leone – per far conoscere lo straordinario patrimonio storico e culturale di questa città e il suo percorso di candidatura a capitale europea della cultura 2019. Infatti, questa edizione del festival del cinema di Bella l’abbiamo dedicata a questa sfida importante che riguarda non solo la città di Matera, ma tutti i comuni della regione Basilicata”.

L’idea di questo scambio culturale è nata a Treviso durante il concorso “Ciak Junior” dedicato ai cortometraggi scolastici a cui ha partecipato anche una scuola di Bella. In quella circostanza è nata l’idea di ospitare i ragazzi di Vimodrone in Basilicata.

“La città di Matera – ha detto il sindaco, Salvatore Adduce – è orgogliosa di ospitarvi e di farvi conoscere il suo ricco patrimonio culturale. La sfida di candidare la nostra città a capitale europea della cultura nel 2019 è una sfida che riguarda noi, ma anche e soprattutto la vostra generazione che dovrà trovarsi pronta a questo traguardo. Noi vogliamo cogliere l’opportunità della candidatura per realizzare interventi capaci di migliorare la qualità della vita. E questo lo possiamo fare anche grazie anche allo sguardo di chi viene da fuori e di una generazione che nel 2019 avrà circa venti anni”.

Rocco Rivelli si è soffermato su Matera città del cinema e sulle tanti produzioni cinematografiche che hanno scelto la nostra città come set naturale. “Da Pasolini a Mel Gibson – ha detto Rivelli – sono tanti i registi che hanno scelto di venire a Matera, un po’ per l’originale scenografia naturale, un po’ per la qualità dell’ambiente generale. Ora, con la nascita della Film Commission, di cui il Comune fa parte, contiamo di rafforzare questo percorso”.

Infine, Paolo Verri, ha illustrato il percorso di candidatura a partire dalle prossime importanti iniziative come il presepe vivente che si terrà a Natale. Ed ha invitato gli studenti a seguire la candidatura attraverso il sito internet del Comitato Matera 2019 e offrendo concretamente suggerimenti e opinioni su questa sfida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *