Perchè nasce un nuovo e vero CentroDestra Lucano?

Fratelli d’Italia, fondato da Giorgia Meloni e Guido Crosetto, anche in Basilicata, è il nuovo centrodestra lucano dei Liberi, degli Onesti e dei Decisi… Per far parte di Fratelli d’Italia dovrai credere e condividere queste 6 SFIDE, per noi non “negoziabili”:

1. Fratelli d’Italia vuole rilanciare la crescita, introducendo in Costituzione un limite massimo alla pressione fiscale ed alla tassazione, di famiglie ed imprese.Monti e la sinistra hanno la stessa politica economica: aumentare le tasse senza ridurre la spesa pubblica ! Per Fratelli d’Italia invece, occorre puntare sul taglio della spesa improduttiva e sulla crescita economica grazie anche ad un percorso di liberalizzazione dell’economia.Vogliamo il taglio delle pensioni d’oro e la revoca dei vitalizi. Il pieno utilizzo dei fondi comunitari, e l’alienazione del patrimonio e delle società pubbliche partecipate dagli enti locali.E da subito l’abrogazione dell’IMU, sulla prima casa e sulle attività produttive che sono in perdita !

2. Fratelli d’Italia vuole difendere le famiglie, con la impignorabilità della prima casa da parte di Equitalia e delle società di riscossione. Bisognerà inoltre introdurre il quoziente familiare per proporzionare, il carico fiscale, al numero di componenti del nucleo familiare ed al numero di figli.Nessun onere tributario aggiuntivo per le famiglie con più di due figli ma l’integrazione di un sistema di assegni familiari. Per Fratelli d’Italia, sui prodotti per l’infanzia, l’Iva deve essere al 4% ed il latte in polvere, se necessario, dovrà essere “mutuabile”.

3. Fratelli d’Italia vuole riformare il lavoro e le pensioni – Riduzione del cuneo fiscale per le aziende che assumono.Pari diritti per tutti i lavoratori. Un solo contratto con garanzie progressive a prescindere dalle diverse tipologie.Premiazione del merito nella pubblica amministrazione: progressioni di carriera per meriti oggettivi e non per dato anagrafico o anzianità.Per Fratelli d’Italia và creato un osservatorio che valuti l’impatto delle nuove leggi sulle prossime generazioni affinchè non sia più possibile scaricare il costo delle scelte politiche su chi verrà dopo.

4. Fratelli d’Italia vuole restituire credibilità alla politica – Incandidabilità a vita per i ladri. Nessuna seconda possibilità per coloro che vengono condannati per corruzione o per peculato nello svolgimento del proprio mandato politico.Abolizione di tutte le liste elettorali bloccate. Passaggio al presidenzialismo, con elezione diretta del capo dello Stato e rafforzamento dei poteri dell’esecutivo. Per Fratelli d’Italia, i parlamentari vanno dimezzati ed i loro stipendi dovranno essere proporzionali all’andamento dei principali misuratori economici: tasso di disoccupazione, inflazione, debito pubblico, produzione, qualità della vita.

5. Fratelli d’Italia vuole un nuovo sistema del credito e la vera lotta all’evasione – Il recupero fiscale dovrà essere duro ed efficace, concentrandosi lì dove si trova maggiormente: economia criminale, Big Company, banche ! Per Fratelli d’Italia è inaccettabile che il fisco abbia mosso contestazioni alle banche italiane per 5 miliardi di evasione, recuperando solo 1 miliardo !Inoltre, le banche d’investimento dovranno essere separate da quelle commerciali….non si specula con i soldi degli italiani !Tetto massimo ai compensi dei manager e vincoli alla distribuzione dei dividendi, per gli istituti di credito che si avvalgono del fondo di garanzia statale.

6. Fratelli d’Italia vuole la rivoluzione del welfare – Istituzione dei buoni sociali. Ogni cittadino dovrà ricevere quanto gli spetta, diventando libero di scegliersi la struttura presso cui rivolgere le proprie legittime istanze.Per Fratelli d’Italia inoltre, và revocata la direttiva INPS che riduce ulteriormente la soglia per gli assegni di invalidità alle persone con disabilità. Dovranno essere introdotte nuove forme di sostegno per famiglie con patologie gravi, tra cui, attività sportiva gratis per i minori diversamente abili.

Fratelli d’Italia – CentroDestra Nazionale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *