Piazza La Salsa ospita il ‘Pasqua Day’

Dare un valore e un significato diverso e alternativo alle prossime festività pasquali, facendo riscoprire i valori essenziali della vita e il senso della pace, della morale, del benessere spirituale e non solo materiale. Il 24 aprile prossimo la storica Piazza La Salsa, nel pieno villaggio Dirupo, simbolo del riscatto della storia pisticcese, assumerà una nuova dimensione e si vestirà dei colori del grande evento, per ospitare l’importante manifestazione del “Pasqua Day”, un progetto ambizioso che vede impegnate varie associazioni della fascia jonica, che finalmente fanno fronte comune per allestire una cerimonia significativa. Tra i principali obiettivi che il Pasqua Day si propone quelli di sensibilizzare l’opinione pubblica e soprattutto i giovani sul ripudio della guerra e di ogni forma di violenza fine a sé stessa, e contribuire alla ricerca di strumenti e mezzi per conseguire la soluzione pacifica di tutti i contrasti e le controversie nazionali e non. Deciso, forte e accorato sarà l’appello degli organismi promotori alla riproposizione del nucleare in Italia; il si alla gestione pubblica dell’acqua intesa quale prezioso patrimonio e bene comune e all’esigenza di salvare l’ambiente e il territorio regionale da ogni situazione di pericolo, sfruttamento e di emarginazione. Il programma prevede anche l’organizzazione di un convegno per dare la possibilità di comunicare e informare i cittadini sui vari argomenti; sit-in; le esibizioni ed i concerti di gruppi musicali e band provenienti dal Metapontino; spettacoli di Sand Art, proiezioni di videoclip. All’evento, unico nel suo genere, hanno già dato la loro adesione le associazioni Etnie, La Spiga, Comitato per la Difesa delle Terre Joniche, Emanuele 11-72, Act in Circus, NoScorie Trisaia, Movimento Azzurro, Centro Studi Gymnasium, Likeios. Il comitato organizzatore invita tutte le Associazioni ad aderire all’iniziativa confermando la loro partecipazione e il loro contributo, anche con la sola presenza con un fiore in mano, per simboleggiare la pace universale.

Giuseppe Coniglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *