Piemontese a Foggia per la presentazione del progetto “Sport e Salute”

“L’obiettivo dell’Amministrazione Emiliano è continuare a investire sullo sport, sulla salute, sulla qualità della vita dei cittadini pugliesi, e lo facciamo in un’ottica di coesione con il territorio”. Lo ha detto l’assessore regionale allo Sport per Tutti, Raffaele Piemontese, intervenendo stamattina, a Foggia, alla conferenza stampa organizzata per fare il punto sul programma regionale “Sport e Salute” e per illustrare la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità che, quest’anno, vivrà un’anteprima straordinaria proprio nel capoluogo dauno.
Venerdì 2 dicembre, infatti, la Piscina comunale e il Palazzetto della Scherma di Foggia diventeranno i due poli per lanciare la Giornata che, da sabato 3 a sabato 10 dicembre, si snoderà nelle diverse aree della Puglia per sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità.
“È lo scopo essenziale – ha spiegato Piemontese – che abbiamo perseguito con il programma che gli Assessorati regionali allo Sport e alla Salute hanno sviluppato insieme al Comitato Italiano Paralimpico e al CONI pugliese, calibrando sette diversi progetti, finanziati con 450 mila euro complessivi, sulle specifiche esigenze delle Federazioni sportive che praticano lo sport paralimpico a livello regionale”.
Uno dei sette progetti è “Scherma senza barriere”, realizzato insieme alla Federazione Italiana Scherma con l’organizzazione di due diversi corsi, uno di avviamento alla pratica sportiva della scherma sportiva in carrozzina e l’altro per la pratica della scherma sportiva per non vedenti, che si sono svolti in due palestre di scherma, una a Bari e l’altra a Foggia, proprio dove si è tenuta la conferenza stampa di stamattina a cui hanno partecipato, tra gli altri, il presidente del CIP Puglia Giuseppe Pinto, il delegato CONI provinciale Domenico Di Molfetta, il consigliere nazionale FISDIR (Federazione Italiana Sport disabilità intellettiva e relazionale) Costanzo Mastrangelo, il presidente del Circolo Schermistico Dauno Antonio Tanzi e Gianfranco Ciavarella dell’ACSD Pentotary che gestisce la Piscina comunale di Foggia.
Quest’ultimo è uno dei 24 impianti pugliesi coinvolti nel progetto “Disabilità sportiva esponenziale”, sviluppato con la FINP (Federazione Italiana Nuoto settore Paralimpico) e 19 associazioni sportive, a cui sono stati consegnati sollevatori e altre attrezzature idonee a facilitare l’accessibilità delle vasche e, in genere, la possibilità di rispondere ai più svariati casi di disabilità.
“Dotare gli impianti pubblici rendendoli accessibili a tutti – ha concluso Piemontese – è il modo più concreto che abbiamo per far capire in che modo fare vera inclusione e integrazione: perciò, venerdì prossimo, proponiamo il buon esempio della Piscina comunale e del Palazzetto della Scherma di Foggia e perciò l’Amministrazione Emiliano spinge nuovi investimenti nell’impiantistica sportiva attraverso lo strumento del Credito Sportivo, con cui la Regione si accolla gli interessi degli investimenti e le società possono restituire la quota capitale in 15 anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *