Pisticci e la sua festa

massimo previteroloc. corto previtero Un film tutto in chiave pisticcese, spontaneo e genuino, senza i grossi nomi e divi della cinematografia e con il sapore delle cose semplici, che solo i Pisticcesi sanno offrire. E’ girato in questi giorni, come annuncia la locandina di presentazione, nel magico e incantevole scenario del centro storico, che per l’occasione si è trasformato in un grande set cinematografIvo per un filmato interamente dedicato al paese ed alla sua festa, ma anche per ricordare ed onorare i tanti emigrati lucani che hanno conservato nel cuore e nella mente la loro terra Lucania. Titolo del film è ” Pisticci e la sua Festa” per la regia di Massimo Previtero e di Emanuele di Leo, testi dello stesso Previtero e di Rocco Ditella, con versi e poesia di Rocco Scotellaro. La grafica è curata da Emanuele Di Leo, mentre il video e le riprese sono di Donato Vena. Gli attori principali, lo stesso Massimo Previtero che interpreta il ruolo dell’emigrante Pasquale, Emanuele Di Leo, il coinquilino Francesco e Rocco Ditella, padre di Pasquale. Il cortometraggio “Pisticci e la sua Festa” trae ispirazione da una lirica di Previtero, che si avvale anche della collaborazione di un cast formato tutto da persone del posto, come comparse, compresi i truccatori, del Gruppo Folk La Pacchianella e della preziosa collaborazione del’artista Cristina Fiortabacco per l’ambientazione scenica, come anche del comune e vigili urbani di Pisticci. Tutti disponibili dunque affinché il lavoro di Previtero diventi il corto ufficiale di Pisticci e messaggero delle suggestive tradizioni popolari e storiche. Pisticcese di nascita Massimo Previtero vive a Roma ma non dimentica mai il suo paese natio al quale è legato da profondi legami di affetto e di amore. È anche poeta fine e sensibile. Massimo Previtero, pur avendo ormai conseguita la piena maturità artistica, tende sempre a perfezionarsi e migliorare. Studia recitazione presso la Sapienza ed in precedenza ha frequentato il Dipartimento Arti e Scienze della stessa Università.

Giuseppe Coniglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *