Pittella a Nemoli all’inaugurazione dell’orto sociale

“Provare  a dare a ragazzi, che pagano una sorta di esclusione o di marginalità,  l’opportunità di utilizzare la propria terra e rilanciarla attraverso l’ agricoltura, mi sembra una grande scommessa. Si tratta di progetti innovativi. E’ una cifra di civiltà oltre che un’opportunità forse inedita per il Mezzogiorno d’Italia, per coniugare qualità e tenuta del territorio, occupazione e soprattutto inclusione e capacità di fare integrazione”.   Lo ha dichiarato il presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella intervenendo presso il Polifunzionale di Nemoli, alla presentazione dei progetti Masseria Melodoro ed e-nutritrion che hanno preceduto l’inaugurazione dell’orto sociale, nato per sviluppare e potenziare l’agricoltura e attivare pratiche di inclusione e aggregazione.
“Provare  a dare a ragazzi, che pagano una sorta di esclusione o di marginalità, l’opportunità di utilizzare la propria terra e rilanciarla attraverso l’ agricoltura, mi sembra una grande scommessa. Si tratta – ha aggiunto Pittella –  di progetti innovativi. E credo si possa moltiplicarne l’esempio, non solo attraverso l’utilizzo virtuoso dei fondi europei. Occorre l’intraprendenza dei giovani e di un mondo che giri intorno a loro e che creda nel raggiungimento di obiettivi che oggettivamente da noi sono più difficili”.
Masseria Melodoro nasce da un corso di formazione erogato da I.Re.Forr. destinato a soggetti con lieve disagio che ha conferito ai partecipanti la qualifica di “operatore agricolo”; e-Nutrition  è, invece, un portale web di divulgazione scientifica sul tema della nutrizione affrontata attraverso un approccio interdisciplinare
I progetti presentati a Nemoli nascono dalla collaborazione tra la Fondazione Eni Enrico Mattei, la Regione Basilicata e diversi partner; sono stati realizzati con i fondi derivanti dall’Accordo di Programma siglato tra Eni e Regione Basilicata nel 2014 per l’erogazione delle annualità pregresse del Protocollo d’Intenti del 1998, riguardanti borse di studio e programmi per lo sviluppo sostenibile. Alla presentazione, oltre al Presidente Pittella, hanno preso parte  il sindaco di Nemoli Domenico Carlomagno, numerosi amministratori del comprensorio,  le ricercatrici FEEM Giovanna De Lucia e Caterina Verrone, il direttore del Centro salute mentale di Lauria Alfonsina Guarino e il presidente del CeSLAM (Centro Sviluppo Locale in Ambiti Metropolitani) Alfonso Pascale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *