Play off, la Takler supera la doppia sfida con il Meta

LA TAKLER Matera stacca il passa per i triangolari play off. La strada verso la A2 diventa molto interessante e la squadra di Andrisani vi approda dopo una grande prestazione, che conferma l’ottima impressione fatta durante la stagione e nella gara d’andata giocata contro il Meta C5 di San Giovanni La Punta. Buona l’impostazione di gara e il carattere dimostrato sin dai primi minuti dal gruppo del presidente Nico Taratufolo. Una gara non facile, contro un’avversaria di livello che arrivava dalla finale persa contro il Cisternino dopo un gran cammino nelle final eight di Zanè per la Coppa Italia. Una rivale che, come si sapeva, voleva vendere cara la pelle per provare a ribaltare l’1-2 dell’andata. Dunque, bisognava partire forte, dimostrando di voler chiudere i conti sul parquet amico della Tensostruttura di viale dei Sanniti.
A rompere l’equilibrio dell’avvio ci pensa Dario Lopez. Al 5’36” l’universale spagnolo supera Capilleri dopo una buona circolazione di palla, che coinvolge tutti gli effettivi in campo, prima di trovare lo spazio per far capitolare gli avversari. Non passano neppure trenta secondi e la Takler trova il raddoppio con Osvaldo Stigliano. Siamo al 6’04” quando l’esperto universale neroarancio sigla con una bella giocata, un delizioso colpo sotto, il 2-0. Da questo momento la Takler gestisce l’incontro. Pressione alta sui portatori di palla avversari e pochi pericoli dalle parti di Rafael Pereira. Così, al 16’19” una palla riconquistata permette a Dall’Onder di ritrovarsi a tu per tu con Capilleri e scaraventare un rasoterra a fil di palo, che non lascia scapo all’estremo difensore ospite per il momentaneo 3-0.
La ripresa inizia con mister Damiano Andrisani che sceglie ancora una pressione alta, con l’intenzione di chiudere la gara. Ma, dopo l’iniziale fase di controllo, Ficili recupera palla e orchestra la ripartenza con Viglianisi, che offre un ottimo assist per Di Maria sul secondo palo, per lui è un gioco da ragazzi spingere la palla in rete. Il Meta C5 prende coraggio e al 5’57” confeziona il 3-2. Di Maria serve centralmente Farina, che prova a calciare, ma la palla viene respinta. Allora il numero dieci ospite insiste e protegge palla aspettando l’inserimento di Viglianisi, che arriva puntuale e con un rasoterra il giovane numero 7 batte Rafael Pereira. Presi due schiaffi, la Takler rialza la testa. Non si può rischiare troppo. Così, Stigliano trova lo spazio sulla destra per servire nell’angolino alto Alex Dall’Onder, che riceve e prova a servire nuovamente il compagno verso il centro, trovando però l’intervento di Di Maria, che non può riesce a spazzare e vede la palla scivolare nella propria porta. Stigliano insiste ed è proprio da una sua invenzione, ancora sull’out di destra, che nasce il gol che chiude virtualmente i conti. Al 7’29” è proprio l’universale neroarancio a servire forte verso il centro una palla che Dall’Onder deve solamente spingere in rete con il corpo, per il 5-2. Nel finale spazio anche per la rete del giovane Perrone. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, al 15’25”, Stigliano serve Maiullari per il tiro, la palla si ferma tra una selva di gambe, ma a quel punto interviene proprio Perrone, che con un geniale colpo di tacco supera Capilleri in uscita.
Finisce così, ora per la Takler Matera spazio al triangolare con Rutigliano e Porto San Giorgio. Primo appuntamento in terra pugliese sabato 25 aprile, per la sfida contro il Rutigliano. Dunque, bisognerà attendere il risultato per capire quale dei seguenti sabato saranno designati per la sfida con il Porto San Giorgio sul parquet amico della Tensostruttura.
IL TABELLINO:
TAKLER MATERA – META C5 6-2
TAKLER MATERA C5: Bonelli, Vivilecchia, Perrone, Lecci, Aruanno, Panarella, Barbosa, Lopez, Maiullari, Stigliano, Dall’Onder, Pereira. Allenatore Andrisani.
META C5: Pacini, Bidinotti, Ficili, Viglianisi, Torrisi, Farina, Di Maria, D’Angelo, Russo, Capilleri. Allenatore Bosco (assente).
ARBITRI: Impedovo di Bari e Nisi di Taranto. (Cronometrista D’Alessandro di Bernalda).
RETI: 5’36” pt Lopez, 6’04” pt Stigliano, 16’19” pt Dall’Onder; 5’13” st Di Maria, 5’57” st Viglianisi, 7’07” st (aut.) Di Maria, 7’29” st Dall’Onder, 15’25” st Perrone.
NOTE: ammonito Farina (ME).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *