Po Fesr, schema accordo di programma Regione-Consorzi Sviluppo Industriale

La Giunta regionale ha approvato oggi, su proposta dell’assessore alle Attività produttive, Politiche dell’Impresa e Innovazione tecnologica, Erminio Restaino, gli schemi di Accordo di Programma Quadro tra la Regione Basilicata e i Consorzi per lo Sviluppo Industriale delle province di Potenza e Matera e l’ammissione a finanziamento delle operazioni infrastrutturali. Il provvedimento fa riferimento al Po Fesr Basilicata 2007-2013 – Asse III – Competitività Produttiva – Linea di intervento III.1.1.A. “Interventi di completamento di aree artigianali ed industriali già esistenti in modo da soddisfare la domanda di servizi ed infrastrutture di imprese operative già insediate”.

L’esecutivo ha approvato, insieme allo schema di accordo con il Consorzio per lo Sviluppo Industriale della provincia di Potenza, l’ammissione a finanziamento di 9 operazioni selezionate per un importo complessivo di 8 milioni e 150 mila euro:

potenziamento capacità di depurazione e trattamento dei rifiuti speciali – Impianto di depurazione, area industriale San Nicola di Melfi; integrazione ciclo trattamento terziario acque di riciclo mediante osmosi inversa e integrazione impianto di depurazione con comparto di denitrificazione, area industriale Alta Val d’Agri; efficientamento energetico delle reti di pubblica illuminazione, aree industriali della provincia di Potenza; efficientamento energetico dell’impianto di sollevamento presso l’invaso di Pantano di Pignola; efficientamento e adeguamento impianti elettrici aree industriali della provincia di Potenza; messa in sicurezza cunicolo multiutenze, area industriale di San Nicola di Melfi; integrazione infrastrutturazione area industriale di Tito; integrazione infrastrutturazione area industriale dell’Alta Val d’Agri.

Sono 4, invece, gli interventi previsti dallo schema di accordo di programma quadro tra regione e consorzio per lo Sviluppo Industriale della provincia di Matera, per un importo complessivo di 8 milioni di euro:

riqualificazione ed adeguamento alle norme vigenti degli impianti di pubblica illuminazione stradale a servizio dell’agglomerato industriale di Ferrandina; realizzazione cabine primarie di trasformazione e distribuzione elettrica nell’area industriale di Pisticci Scalo; realizzazione della rete di distribuzione di gas metano nell’agglomerato industriale Val Basento in agro di Ferrandina; caratterizzazione ambientale, bonifica e ristrutturazione immobili siti nell’area ex Liquichimica agglomerato industriale Val Basento, in agro di Ferrandina.

“L’obiettivo dell’importante provvedimento licenziato dalla Giunta – commenta l’assessore Restaino – secondo le previsioni dell’Asse III Competitività Produttiva del Po Fesr 2007-2013, mira alla realizzazione di Interventi di completamento di aree artigianali ed industriali già esistenti in modo da soddisfare la domanda di servizi ed infrastrutture di imprese operative già insediate. La consistente somma stanziata, per oltre 16 milioni di euro, consentirà di ristrutturare e potenziare notevolmente le infrastrutture di aree dislocate su tutto il territorio regionale, contribuendo così al rilancio del settore e dell’occupazione ad esso collegata. Mi preme infine sottolineare, nel quadro degli interventi previsti, il finanziamento di opere per la bonifica ambientale dei siti e il potenziamento del sistema di depurazione industriale”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *