Polizia, la Nuova voce dell’Ugl visita il territorio di Matera

Giovanni Iacoi, Segretario Generale della LES Polizia (Libertà e Sicurezza), la nuova voce dell’Ugl nella Polizia di Stato, accompagnato dal responsabile provinciale dell’Ugl di Matera Pino Giordano, dal S. G. Vicario Renato Guaglianone e dal dirigente nazionale Nunzio Di Lecce, hanno visitato il Commissariato di P.S. e la Casa Comunale di Policoro (MT). “Nell’ambito dell’incontro con i colleghi del plesso Ionico di P.S. – dichiara Iacoi – ho percepito subito la mancanza di personale del ruolo Ispettori, un ruolo ‘in via di estinzione’, in una struttura operativa e complessa come questa di Policoro. Un presidio che deve garantire sicurezza in un territorio composto da oltre 10 Comuni e dai dati in possesso dell’Ugl, ad oggi, risultano operativi solo tre Ispettori nel Commissariato. Gli Ispettori cominciano a diventare “merce rara”, quando in realtà dovrebbero essere i responsabili dei vari Uffici e la colonna portante che determina la funzionalità operativa di un Ufficio di Polizia. Senza Ispettori non esiste un Commissariato di Pubblica Sicurezza. Un evidente campanello di allarme. Nonostante ciò gli Ispettori “superstiti”, unitamente a tutti gli agenti, assicurano la loro attività, stracarichi di lavoro, con quello spirito di abnegazione che li lega all’attività di polizia ed assicurano, con non pochi sacrifici, la presenza costante e continua su un territorio difficile come questo. Nell’occasione abbiamo, anche, reso partecipi i colleghi – prosegue il S.G. Iacoi – delle battaglie a livello nazionale che caratterizzano la nostra struttura come quella di chiedere, con ogni mezzo democratico, una riforma epocale della Polizia che si può e si deve realizzare. I cittadini ci chiedono un nuovo modello sicurezza e noi abbiamo il dovere di collaborare per cambiare radicalmente questa Polizia, questo modello inappropriato ai tempi d’oggi. Noi abbiamo la nostra ricetta per scrivere la Polizia del futuro e farla a costo zero. Tutti parlano di riforme, compreso Matteo Renzi, ma nessuno, ad oggi, ha il coraggio di farlo. La Polizia si può riformare in maniera semplice e lo si può fare sostituendo le attuali norme su ordinamento, regolamento di servizio e la disciplina, figlie di mentalità retrograde e di logiche di opportunità degli anni ’70 (gli anni di piombo) che non corrispondono più agli standard di sicurezza attuali e riscriverla in una unica Legge, “Statuto dei Poliziotti”, come avviene già da 70 anni con lo Statuto dei Lavoratori. Solo così regaleremo all’Italia un nuovo modello di sicurezza a costo zero ed al passo con i tempi. Dal Sindaco di Policoro, dott. Rocco Luigi Leone, l’Ugl ha ribadito anche la necessità di riformare il Codice di procedura Penale “riconsegnando” i poteri di autorità di P.G. agli Organi di Polizia e non come oggi avviene incomprensibilmente in capo al Magistrato. Ridare i propri poteri di Autorità giudiziaria alla Polizia che non significa dare più poteri alla Polizia. Appezziamo il Sindaco Leone, per averci ascoltato e dato questa opportunità di condividere con lui questi progetti, ribadendogli di essere l’unico Stato democratico e civile al mondo in cui il Magistrato dà ordini alla P.G. così cancellando ogni possibilità alle forze dell’Ordine di poter lavorare a garanzia dei cittadini. Con Leone – ha concluso Iacoi – abbiamo condiviso la necessità di attivarci, ognuno nel proprio ambito, affinché la cittadina Ionica sia dotata in organico di nuovi Ispettori ed agenti di P.G.. Il responsabile provinciale dell’Ugl di Matera Pino Giordano si è impegnato a sensibilizzare da subito il viceministro all’Interno Filippo Bubbico delegato all’esercizio delle competenze nelle aree del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, affinché riceva con urgenza l’Ugl per esternare tutte le problematiche sulla sicurezza del territorio materano anche e soprattutto in vista di Matera 2019 Capitale europea della cultura e dell’avvenire stagione estiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *