Poliziotto penitenziario aggredito nel carcere di Foggia

Ancora un’aggressione ai danni di un poliziotto penitenziario a Foggia. L’autore è lo stesso detenuto che, lo scorso Capodanno, esplose dei colpi di arma da fuoco per augurare buon anno alla malavita locale. L’uomo ha chiesto di poter uscire dalla sua cella per andare nel reparto di barberia, nonostante in quel momento fosse chiuso; quando l’agente gli ha negato il permesso, il detenuto lo ha colpito con schiaffi e pugni. A rendere noto il fatto è stato il Sappe Puglia; il poliziotto aggredito ha riportato un trauma al volto giudicato guaribile in pochi giorni.
“Stiamo organizzando una manifestazione di protesta, poiché non più possibile lavorare in grave carenza e in forte pericolo tra l’incudine dei detenuti sempre più violenti e prepotenti, ed il martello dell’amministrazione penitenziaria pronta a colpire qualsiasi comportamento di difesa adottato per riportare la legalità ed il rispetto delle leggi”, denuncia il Sappe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *