Potenza, esami per avvocati col trucco

Utilizzavano smartphone e email create per ricevere le tracce dell’esame di Stato per l’abilitazione ad avvocato direttamente dagli studi legali in cui avevano svolto il praticantato. Alcuni compiti sono stati sequestrati oggi a Potenza, dai Carabinieri, nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Procura del capoluogo lucano, con nove persone indagate, tra legali e candidati. La vicenda si riferisce alle prove scritte dell’esame di Stato che si sono svolte lo scorso dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *