A Potenza presentazione del Progetto Parco dell’UNICEF proposto dal Movimento 5 Stelle

Progetto Città Verde Il progetto Città Verde, voluto dal Dipartimento Ambiente e Territorio della Regione Basilicata, è stato discusso in un incontro tenutosi in data 11/09/2014 nello stesso dipartimento tra l’Assessore regionale all’Ambiente Aldo Berlinguer, l’Assessore all’Urbanistica del Comune di Potenza Rosanna Argento, il prof. Domenico Pierangeli dell’Unibas, i dirigenti e i funzionari regionali e comunali impegnati sui temi della sostenibilità, della tutela e della valorizzazione delle aree verdi, nell’ambito dei processi di pianificazione. Nel regolamento urbanistico della città e precisamente nella tavola P_10 (Parchi e Greenways ) è stato individuato un sistema di messa in rete e valorizzazione delle aree verdi attraverso percorsi pedonali e piste ciclabili con il miglioramento e la qualificazione urbana e la creazione di corridoi che metteranno in collegamento la città attraverso la natura. Il Progetto Parco dell’UNICEF, proposto dal Movimento 5 Stelle nel programma elettorale delle amministrative del 2014, bene può integrarsi nel Progetto Città Verde, addirittura può diventare il punto di partenza dell’intero progetto, atteso che di tale iniziativa (Città Verde) si parla ormai da oltre otto anni, senza che nessuna forza politica abbia poi affrontato la questione con risolutivo impegno e concretamente. Il Movimento 5 Stelle, partendo proprio dal Parco dell’UNICEF, vuole stimolare la realizzazione dell’intero Progetto Città Verde con la simbolica posa della prima pietra rappresentata proprio dal Progetto Parco dell’ UNICEF. Ha realizzato pertanto il Progetto Idea Parco dell’UNICEF con la volontà di effettuare un intervento di adeguamento e recupero funzionale dell’area cittadina attraversata dalla Via dell’Unicef e con la finalità di offrire ai cittadini un’area immersa nella natura, dove poter praticare sport, assistere a concerti ed eventi e fruire di spazi ludici destinati ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *