Presentata a Matera l’iniziativa “La notte europea dei ricercatori”

Flora e fauna, dinamiche degli habitat naturali, percorsi, siti rupestri e archeologici, presenza dell’uomo nei secoli. Saranno i temi discussi il prossimo 24 settembre, a Matera, in occasione dell’evento ”La notte europea dei ricercatori”, promosso dal Fondo ambiente Italia ”Casa Noha” con il ”Centro studi e Conservazione della biodiversità del centro visite di Parco dei Monaci”.
La finalità dell’iniziativa sono state illustrate dal presidente dell’ente Parco della Murgia, Michele Lamacchia, e dal direttore, Enrico De Capua, dal responsabile del Centro studi e conservazione della biodiversità, Vito Santarcangelo, e dalla Property Manager di Fai Casa Noha, Donatella Acito. 
Scopo dell’iniziativa è avvicinare e coinvolgere, con l’apporto di esperti, ragazzi e adulti nella conoscenza e approfondimento del territorio utilizzando l’offerte del Centro studi sulla biodiversità. Sono stati previsti, in proposito, percorsi e momenti di confronto differenti per le diverse fasce di età utilizzando diorami, strumenti digitali e visite guidate nel parco: ”E’ una prima tappa – ha detto Lamacchia – per lavorare a un riconoscimento regionale del Centro studi e conservazione delle biodiversità e a farne un punto di riferimento per ricercatori, appassionati, università nella tutela e valorizzazione degli habitat naturali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *