Presentata la seconda edizione di ‘Matera è Fiera’

Presentata stamane presso la Camera di Commercio di Matera, la seconda edizione di ‘Matera è Fiera, l’appuntamento che vedrà la presenza di molte attività commerciali, artigianali ed eno-gastronomiche, che si terrà in Piazza della Visitazione dal 7 all’11 settembre. Un appuntamento per sostenere lo sviluppo delle aziende e incrementarne le potenzialità. “Abbiamo stimolato la società Quadrum a realizzare anche quest’anno la manifestazione – ha detto Angelo Tortorelli, presidente della Camera di Commercio di Matera – sulla scorta degli ottimi risultati dello scorso anno. Per questa edizione ci saranno delle novità. Credo che, mai come ora, bisogna offire qualità al nostro pubblico. Inoltre, sarebbe davvero un buon risultato quello di unire due esigenze, cioè l’istituzionalizzazione del mondo fieristico con la location. E, in questo caso, lo scenario ideale è quello dei Sassi, un luogo che non ha nulla da invidiare ad altre location”. Tortorelli ha poi lanciato una proposta: “Ci piacerebbe, in qualità di esponente della Camera di Commercio, avere un stand con la Conai, l’ente che si occupa del riciclo della carta”.

Donato Braia dell’azienda Quadrum ha ricordato che “lo scorso anno c’è stato un successo notevole dsi pubblico, quasi 30mila persone. Il nostro obiettivo è arrivare a 50mila presenze. L’area espositiva sarà ampliata da 5000 a 8000 mq, con un nuovo settore, l’energia. All’ingresso consegneremo un libro con tutte le aziende presenti per avere maggiori risposte dal pubblico. Avremo momenti di intrattenimento con la sesta edizione di Melarido in Fiera (al momento non si sa ancora quale artista calcherà le scene). Attualmente, quasi il 30% delle aziende contattate ha dato la disponibilità. Ad ogni espositore daremo 100 biglietti omaggio, perchè vogliamo partire da una base minima di 15-16mila visitatori”.

Franco Braia ha voluto sottolineare la sinergia con le istituzioni, “dato che la fiera è un potenziale strumento di promozione del territorio, e per questo c’è la volonta di investire maggiormente. Sinora, sono giunte tantissime adesioni, segno che il lavoro è stato apprezzato. Inoltre, 40 professionisti della MIMERS (che hanno partecipato alla Fiera di Milano), ci aiuteranno nell’allestimento grafico, dell’area convegni e del palco.”

Angelo Garbellano, assessore della Giunta provinciale, ha sempre creduto nell’iniziativa. “Lo scorso anno c’era molto scetticismo, come è logico che sia, essendo la prima edizione. Eppure io ero sicuro che sarebbe stata una ottima fiera, che il successo sarebbe stato garantito. Questa è una fiera globale, non solo di Matera o della Quadrum. Avremo anche noi uno stand, con l’Associazione Nazionale Province Unesco.”

Per Luca Braia, consigliere regionale, “è una scommessa da vincere, e sono sicuro che l’esito sarà positivo. La Fiera deve coinvolgere quanto di buono il sistema produttuvo lucano ha fatto in questi anni”. Infine Elio Bergantino, assessore alla Cultura del Comune di Matera:”Io vado già in ottica 2012, la terza fiera. Sono ottimista. Credo che in una fase storica, dove il Sud del Mondo è molto povero, l’opportunità di questa manifestazione va colta al volo. Bisogna trasformare il trend positivo in impresa.”.

Per l’appuntamento fieristico, sono 145 gli stand totali. Una vetrina, un canale di comunicazione per le aziende e un mezzo di promozione della città, per aumentarne la visibilità e le potenzialità turistiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *