Presentato a Bari il progetto Sperimentale di telemedicina ‘Emergenza estate 2015’

“È il modello in base al quale vogliamo rivoluzionare l’intera sanità pugliese”. Parole del governatore della Puglia, Michele Emiliano, pronunciate stamane in occasione della presentazione del progetto ‘Emergenza estate’, che permetterà, con il Comune ed il Policlinico di Bari, di assistere 350 anziani non autosufficienti e affetti da patologie croniche. Il progetto durerà dall’1 agosto al 30 settembre, ed i pazienti saranno monitorati a domicilio da un’equipe di operatori sociali, guidati da specialisti del Policlinico barese.
Oltre al presidente della giunta regionale, erano presenti anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro, il direttore generale del Policlinico, Vitangelo Dattoli, l’assessore al Welfare del comune di Bari, Francesca Bottalico, ed i responsabili delle cooperative di operatori sociali del comune che aderiscono al progetto, a costo zero.
“Il modello da seguire è molta più assistenza domiciliare e gli ospedali dedicati esclusivamente alle acuzie, alle situazioni non gestibili in casa. – ha detto Emiliano – Sono grato a tutti coloro che si sono attivati per costruire questo processo. Il nostro impegno è trasformare questa sperimentazione in un modello. Siamo pronti a compiere passi anche molto innovativi e arditi, ma con lo scopo di renderli permanenti. Una delle strade per fare buona prevenzione è passare dalla ‘sanità di attesa’ alla ‘sanità di iniziativa’. Le persone infatti oggi non chiedono più solo di risolvere il loro problema, chiedono di sentire le istituzioni vicine, in particolare quelle istituzioni che cambiano la vita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *