Presentazione Cinemadamare 2020 a Satriano di Lucania

Nella mattinata di ieri, nell’aula consiliare del Comune, il sindaco Umberto Vita, affiancato dall’assessore Vignola, ha accolto ufficialmente i ragazzi della carovana di Cinemadamare, il campus di cinema itinerante per giovani filmmaker che per l’intera settimana farà tappa nel paese del Pietrafesano.

A presentare l’evento il direttore e fondatore della rassegna Franco Rina che ha voluto ringraziare il sindaco e i satrianesi per l’accoglienza e ha sottolineato come “già le prime ore di permanenza qui a Satriano ci hanno fatto capire che ci troviamo in un posto particolarmente interessante dal punto di vista paesaggistico e culturale che sono sicuro saprà stuzzicare l’ispirazione e la fantasia dei ragazzi”.

A loro Rina, oltre a complimentarsi per i passi avanti compiuti nell’ultima settimana a Sant’Angelo Le Fratte, ha chiesto “rispetto e sensibilità verso la cittadinanza, che sono sicuro saprà apprezzare la bellezza di quello che fate e che si è già dimostrata fortemente disponibile ad affiancarvi nel vostro lavoro”.

Dopo la presentazione dei ragazzi che si sono aggiunti al gruppo in occasione della tappa satrianese, a prendere la parola è stato il sindaco Vita che dopo una breve presentazione della storia del paese ha dichiarato: “Abbiamo voluto accogliere la carovana di Cinemadamare per la prima volta, dai suoi diciotto anni di vita, proprio in questo anno così difficile. Lo abbiamo voluto fortemente, consapevoli delle enormi difficoltà che hanno colpito il settore cinematografico e certi che solo attraverso l’accoglienza di nuovi punti di vista, visioni e storie si può crescere come comunità e ripartire dopo questo periodo buio. In questo spirito al momento oltre ai ragazzi di Cinemadamare stiamo ospitando anche “Rete Ospitale”, il programma di residenza artistica della Compagnia Teatrale Petra che porta a Satriano progetti artistici originali e capaci di crescere con la realtà locale.”

Proprio le parole della fondatrice di Petra, Antonella Iallorenzi che ha fatto notare ai ragazzi presenti come “Satriano è un luogo ideale per creare arte, per i suoi tempi dilatati, i suoi spazi e la presenza di una comunità ospitale e recettiva” hanno il stimolato il direttore Rina a invogliare registi, attori e sceneggiatori a dare sempre il meglio “perché creatività e laboriosità sanno emergere anche da piccole realtà come quelle lucane e perché non servono grandi mezzi quando c’è il talento”.

Per concludere il sindaco Vita e l’assessore Vignola hanno consegnato i ciak ai ragazzi che hanno deciso di girare un proprio corto durante la settimana satrianese, utilizzando il borgo dei murales come proprio set.

Cinemadamare sarà a Satriano tutta la settimana proponendo anche laboratori e workshop pomeridiani, nonché proiezioni aperte a tutti di grandi maestri del cinema, quali Polanski, Ang Lee e i fratelli Coen. Sabato 8 agosto, il gran finale con il momento più atteso, la Weeky Competition, con la proiezione di tutti i film girati a Satriano e la premiazione dei migliori filmmaker.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *