Presentazione del Concorso nazionale High School Game – BCC Laurenzana e Nova Siri

E’ partita la corsa per scegliere le classi che rappresenteranno la Basilicata alle finali nazionali, in programma a Civitavecchia, del “High School Game”. E’ stata presentata nel corso di una conferenza stampa nella sede dell’Istituto per i servizi enogastronomici “A. Turi” di Matera, il concorso nazionale High School Game. Alla presenza di Sergio Cappella, vice sindaco della città, Vito Inglese direttore commerciale della Banca di Credito Cooperativo di Laurenzana e Nova Siri, e del padrone di casa il preside Gianluigi Maraglino, gli organizzatori Donato Coviello e Antonio Mutasci, hanno presentato la seconda edizione dell’evento in Basilicata e per la prima nella provincia di Matera. Gli studenti delle quarte e quinte classi di dieci istituti di istruzione superiore di Matera e provincia saranno i protagonisti di un gioco. Nella fase preliminare le classi di ogni istituto competeranno tra loro per eleggere il gruppo di studenti che parteciperà alla competizione provinciale. Poi le squadre che vinceranno la fase provinciale, unitamente a quelle della provincia di Potenza, parteciperanno alla fase nazionale he si svolgerà a bordo della nave da crociera Grimaldi.
Ogni classe, quindi, si dovrà dividere in squadre che dovranno cimentarsi in un test interattivo di 30 domande per selezionare i migliori studenti della scuola e passare alle fasi successive, le quali potrebbero portare alla conquista del prestigioso trofeo High School Game “Classe più preparata d’Italia”.
«High School Game – ha detto Antonio Mutasci – ha l’obiettivo di stimolare lo studio e promuovere la cultura facendo emergere e valorizzando le “eccellenze” esistenti nella scuola italiana, attraverso l’uso di tecnologie interattive e multimediali che coinvolgono i ragazzi secondo il modello “Edutainment – Imparare divertendosi”».
La manifestazione, che ha il patrocinio della Banca di Credito Cooperativo di Laurenzana e Nova Siri, farà tappa nella città dei Sassi e vedrà in gara circa 1200 alunni di dieci istituti superiori (licei, tecnici, professionali) della provincia di Matera.
«La nostra banca – ha spiega Vito Inglese, direttore commerciale della BCC di Laurenzana e Nova Siri – ha nel suo statuto gli investimenti sul territorio e per questa ragione non potevamo non affiancare questo progetto, che investe anche sui giovani, che sono il nostro vero futuro».
Un concorso didattico nazionale, sulla scia dei più popolari quiz televisivi a risposta multipla, dove gli alunni saranno “interrogati” su temi di cultura generale relativamente alle materie di studio dei propri corsi con una competizione a colpi di pulsantiere alla presenza di alunni e docenti che seguono la propria classe in gara.
«La sfida- ha detto Donato Coviello, referente del concorso – consiste nel rispondere in maniera esatta – e nel minor tempo possibile – ad una serie di domande sul proprio piano di studi: cultura generale, sport e attualità. La risposta viene elaborata in tempo reale da un sistema informatico dotato di tecnologie innovative e sistemi wireless. Come premio per gli alunni “vincenti” una minicrociera sulla nave Grimaldi di 4 giorni da Civitavecchia a Barcellona con la formula hotel on board per un viaggio d’istruzione da ricordare».
Ma High School Game non finisce qui. Vista la proclamazione di Matera a Capitale Europea della Cultura per il 2019, è idea dell’organizzazione di portare nella Città dei Sassi la finale nazionale. A questo proposito il commento favorevole del vice sindaco Sergio Cappella: «I giovani sono il nostro futuro. Per questa ragione siamo ben lieti di ospitare questa lodevole iniziativa. Come amministrazione comunale proveremo, per quello che ci compete, a sostenere l’iniziativa e l’idea di portare a Matera la finale nazionale da’ lustro alla nostra città».
Intanto continuano le selezioni nella varie scuole. Dopo la conferenza stampa di presentazione, Donato Coviello con il suo staff di “Festidea” ha continuato la selezione degli alunni, svolgendo il turno preliminare proprio presso l’Alberghiero “A. Turi”. Nei prossimi giorni sarà la volta delle altre scuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *