Presentazione romanzo ‘Verrà il vento e ti parlerà di me’

La Cooperativa per Servizi Culturali e Turistici “Maecenatis – Arch. Beniamino Contini”, in collaborazione con la Libreria dell’Arco, il Palace Hotel e il sostegno di Matera2019, il giorno 30 maggio alle h 19:00, presso il Palace Hotel, organizza la presentazione del Romanzo di Francesca Barra, “Verrà il Vento e ti parlerà di me”. Conduce la presentazione al giornalista Rossella Montemurro. Alla serata sarà presente la scrittrice e per chi lo volesse, a seguire, è prevista un’apericena al costo di € 13,00. LA PRESENTAZIONE DI PER SÉ È A INGRESSO GRATUITO.
Francesca Barra è giornalista professionista, nata a Policoro, in Basilicata. È sceneggiatrice e autrice. Conduce, su RAI RADIO1, il programma La bellezza contro le mafie, dal 2009. Nel 2012 ha pubblicato Giovanni Falcone un eroe solo, mentre nel 2011 Il Quarto Comandamento, editi da RIZZOLI. Ha scritto il racconto Gli spietati nel libro Non è un paese per donne, edito da MONDADORI. Ha collaborato con L’UNITA’ e con il settimanale SETTE, occupandosi di criminalità organizzata e donne vittime della ‘NDRANGHETA. Ha condotto l’edizione 2014 del CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO, in diretta su RAI 3, con EDOARDO LEO e DARIO VERGASSOLA. Dal settembre del 2013 è inviata per la nuova stagione di MATRIX, programma di approfondimento di CANALE 5, condotto da LUCA TELESE. Per la stagione calcistica 2014-2015 è ospite fissa del programma sportivo TIKI-TAKA condotto da PIERLUIGI PARDO su ITALIA1. Oggi è mamma di due figli e vive lontana dalla sua Basilicata. Verrà il vento e ti parlerà di me è il suo romanzo d’esordio.
Con riferimento al libro, ecco come la stessa scrittrice lo racconta: “A luglio, verso le quindici di un pomeriggio particolarmente silenzioso, mi sono seduta nel salotto dei miei genitori, in Basilicata. Dopo qualche istante ho visto correre avanti e indietro mia madre, mia nonna, mia sorella, le amiche. Parlavano, compilavano liste della spesa, programmavano pranzi e cene per le successive settimane. Io sembravo invisibile. Qualcuno però invocava la mia presenza. Ed io, immobile, non ho mai risposto. Mi ha raggiunta, dalla taverna, il profumo della conserva di pomodoro. E allora non ho potuto non rispondere al richiamo. Ho riaperto gli occhi, ma ero sola. La sala deserta. Nessun profumo. Mia madre, con i capelli raccolti e il grembiule sempre pulito, non correva in corridoio con le uova fresche per preparare lo zabaione. Mia nonna non guardava tutti con la coda dell’occhio per tenerci sotto controllo, mentre stendeva la sfoglia. Non c’erano le amiche di mia sorella. Lei non attaccava su nessuna parete il poster dei Duran Duran, di Boris Becker e del tempo delle mele. Ero sola. E non potevo permetterlo. Per questo ho dovuto riportare tutti a casa. Per questo ho avuto bisogno di Nonna Teresa e di verrà il vento e ti parlerà di me. Per far rivivere la mia casa lucana. Per non essere mai più sola. Il passato ha il sapore delle cose preziose. Per ritrovarsi, qualche volta, basta ricordare”.
Verrà il Vento e ti parlerà di me è, dunque, un romanzo per chi ha un ricordo in fondo al cuore e coraggiosamente ha deciso di seguirlo, un romanzo in cui destino e volontà armoniosamente combinati insieme concorrono a ricongiungere passato, presente e futuro perché quel sogno percorra la sua strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *