Presidio delle autocisterne davanti alla sede dell’Eni a Taranto

raffineria eni tarantoGli autotrasportatori aderenti all’Ugl protestano contro la revisione degli appalti con un presidio delle autocisterne davanti agli ingressi della raffineria Eni di Taranto. Secondo il sindacato, l’Eni sarebbe in trattativa con un’azienda del Nord per la distribuzione del carburante, che taglierebbe fuori i singoli autotrasportatori. L’Ugl fa presente che la “vertenza mette a rischio centinaia di posti di lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *