Preview Akragas-Matera

Inizia il girone di ritorno in Lega Pro. Il Matera sarà di scena domani ad Agrigento contro la locale compagine. La vittoria esterna di Monopoli ha proiettato l’11 biancazzurro al sesto posto, frutto di un gran bel filotto di risultati utili consecutivi, conditi anche da un reparto difensivo che concede poco agli avversari. Domani in terra siciliana potrebbe esserci l’esordio dal 1’ di Saveriano Infantino, neo acquisto in casa Matera. L’attaccante nativo di Tricarico, dopo la manciata di minuti disputati a Monopoli, è pronto a guidare l’attacco materano contro l’Akragas.
“Mi ha convinto il progetto di Columella, lui è ambizioso e vuole fare la cose per bene. La squadra è veramente forte, e se non fosse partita male ora starebbe a lottare per i primi posti. – ha detto Infantino – Il gruppo è sano, dobbiamo continuare su questa strada. L’ambiente mi ha accolto benissimo, conoscevo già Zaffagnini, Ingrosso, Bifulco e Iannini. Ho tanta voglia di scendere in campo e dare il mio contributo, visto che a Carrara ho cominciato a giocare solamente ad ottobre. Voglio ‘sudare’ la maglia, ci metterò il cuore perché io sono di queste parti e sento in modo particolare le partite. A Monopoli mi ha molto colpito l’accoglienza dei nostri tifosi, ho avuto i brividi, ecco perché prometto il massimo impegno con questa maglia”.
Sulla gara di domani, Infantino ha detto: “Loro cercheranno punti importanti per la salvezza e per salvare la panchina del tecnico Legrottaglie, perché è brutto quando un tecnico va via. Sarà una partita molto difficile, per questo dobbiamo mettercela tutta per continuare la striscia positiva”.
In casa Akragas, Nicola Legrottaglie deve far fronte all’emergenza attacco: l’assenza di qualche titolare ed il mercato costringeranno il tecnico pugliese ad affidarsi al grande ex della gara, Giuseppe Madonia, che nella scorsa stagione è stato uno dei protagonisti della cavalcata del Matera, che ha visto svanire i sogni di B nella semifinale contro il Como.
Per Madonia, sinora la stagione non è stata particolarmente esaltante: un solo gol all’attivo, contro il Monopoli alla quinta di campionato, quando l’Akragas era tutt’altra squadra rispetto a quella attuale, poi tante partite senza aver inciso, fino alle tre panchine consecutive nelle ultime tre partite dell’anno e, addirittura, la non convocazione nel match di sabato scorso a Benevento. La chance di riscatto potrebbe arrivare domani.
A dirigere la gara tra Akragas e Matera (calcio d’inizio ore 14), sarà il signor Lorenzo Bertani della sezione arbitrale di Pisa, coadiuvato dagli assistenti Tommaso Diomaiuta della sezione di Albano Laziale e Tiziano Notarangelo di Cassino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *