Preview Juve Stabia-Matera

Seconda giornata del campionato di Lega Pro unica 2014/2015 e prima trasferta stagionale per il Matera calcio. Dopo il pari interno contro la Paganese, l’11 di Auteri sarà di scena domani allo stadio “Menti” di Castellammare di Stabia, contro la Juve Stabia, squadra che lo scorso anno ha disputato il campionato di serie B. Un match che affonda le sue radici in un lontano e suggestivo passato e che si preannuncia spettacolare sia in campo che sugli spalti, data la fraterna amicizia che lega le due tifoserie in un indissolubile gemellaggio. In campo però le due compagini si affronteranno senza esclusioni di colpi (sportivamente parlando), senza lasciar nulla all’avversario e con l’obiettivo di ottenere l’intera posta in palio. Il Matera di certo non si farà intimorire e cercherà di tendere lo sgambetto alle “vespe”. Il blitz in terra stabile sarebbe il secondo ko consecutivo stagionale per i gialloblu dopo il passo falso contro il Catanzaro. Gli uomini di Auteri, in caso di vittoria, metterebbero a segno un blitz prestigioso ed importante, tornando in terra lucana con un bottino di caratura notevole.
Queste le parole del mister nella conferenza stampa pre partita di stamane: “La Juve Stabia è una squadra importante, che ha giocatori di qualità dal punto di vista tecnico. E’ una squadra appena retrocessa dalla serie B, una squadra che ha atleti di spessore, non ha fatto bene la prima partita, ma siamo all’inizio del campionato. Giocheremo sicuramente in un ambiente caldo, e in un manto erboso difficile, il sintetico. Dobbiamo farci trovare pronti sotto tutti i punti di vista. In questa settimana abbiamo lavorato in modo proficuo. Faisca sta recuperando, la prossima settimana sarà con noi, altri sono in via di recupero, il resto sta bene. Albadoro e Di Noia si sono integrati e fanno gia parte dei convocati. Cuffa gioca con un piccolo fastidio, una leggera infiammazione ma sta meglio anche lui ed è dei nostri. Il calciomercato è chiuso, sono comunque soddisfatto ma ora dobbiamo pensare solo alle partite, a farle nel modo giusto e con consapevolezza. Sono arrabbiato per la prima partita. Dobbiamo recuperare in qualche modo quei punti persi. Facciamo tesoro degli errori commessi e miglioriamoci. Andiamo a giocarci la partita come faremo sempre: cercando di imporre il nostro gioco. L’abbiamo preparata bene, guardando le caratteristiche dell’avversario, sappiamo cosa troveremo, sappiamo i loro pregi e i loro difetti, i nostri li conosciamo e lavoriamo per eliminare i difetti. Conoscere l’avversario, le caratteristiche, ciò che fa, è importante. Preparare le partite significa non trovare situazioni nuove in gara, senza improvvisare nulla. Dobbiamo giocare come squadra. Siamo un buon gruppo, fatto di uomini professionisti che hanno accettato Matera con entusiasmo e che dimostrano di avere voglia anche negli allenamenti. Adesso bisogna dimostrarlo anche in campo.”
La Juve Stabia, dal canto suo, davanti al proprio pubblico, che si preannuncia calorosissimo, vorrà ben figurare e non deludere le aspettative. Mister Giuseppe Pancaro potrà contare anche sul nuovo acquisto, arrivato nell’ultima tornata del mercato estivo, Davide Ferrara, difensore classe 95, 24 presenze con la Triestina nell’ultima stagione, mentre in casa biancoazzurra i volti nuovi sono due: il centrocampista Di Noia e il bomber Albadoro (ex di turno), arrivati entrambi dal Bari.
Sono tanti i giocatori di livello della Juve Stabia: il 23enne Matteo Pisseri, portiere che nella passata stagione ha ben figurato a Gubbio, rivelandosi uno dei protagonisti del campionato, il terzino destro Tommaso Cancellotti, 22enne prelevato dalla Pro Vercelli, squadra con cui ha conquistato la Serie B, il centrocampista Samuele Romeo, ex Palermo ed Empoli, Loris Bacchetti, nella passata stagione a Catanzaro, Marco Migliorini, talento classe ’93 scuola Chievo, l’esperto Fabio Caserta, protagonista in serie A con le maglie di Catania, Palermo, Lecce, Atalanta e Cesena, Giovanni La Camera, ex compagno di squadra di Cuffa a Padova, il talentuoso William Jidayi, classe ’84, nelle ultime sei stagione oltre 100 presenze in B, l’attaccante Francesco Ripa, 18 gol con l’Arzanese nella passata stagione e la punta Samuel Di Carmine, classe ’88 ex Fiorentina, Gallipoli, Frosinone e Cittadella.
Non sono da meno i giocatori biancoazzurri e dunque ci apprestiamo a vivere 90 miuti caldissimi e di puro spettacolo.
Arbitro dell’incontro è il sig. Nicolo’ Sprezzola di Mestre, mentre gli assistenti sono il sig. Michele Grossi di Frosinone e Simone Zanella di Latina. Osservatore: Eduardo Massaro di Vasto.

Antonio Esposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *