Preview Martina Franca-Matera

Scontro salvezza tra Martina Franca e Matera, in programma domenica al ‘Giuseppe Domenico Tursi’. Le due squadre sono divise da soli 3 punti, con il Martina fanalino di coda a 5 punti, ed il Matera a quota 8 (penalizzato di 2 punti ad inizio stagione, ndr). In casa Matera il punto conquistato sabato scorso contro la Juve Stabia ha mosso parzialmente la classifica abbastanza deficitaria; i numeri sinora raccolti sono evidenti: solo 4 reti siglate in 10 gare, mentre il pacchetto difensivo, al netto delle tre reti incassate ad Andria e le due di Messina, ha sempre svolto il suo compitino. L’estremo difensore materano, Marino Bifulco, è tornato alla gara contro le ‘vespe’ stabiesi: “Quando non riesci a vincere, devi essere capace di pareggiare, perché è meglio il classico ‘punticino’ della sconfitta. A noi, purtroppo, è accaduto a Messina e Cosenza, nello stesso modo, perché avremmo meritato almeno il pareggio”. Bifulco ha analizzato anche lo scarso rendimento dell’attacco materano: “In questo momento stiamo incontrando degli ostacoli in zona gol, ma resto assolutamente fiducioso e speranzoso per l’immediato futuro”.
Nel frattempo, da martedì, si allenerà con il gruppo biancazzurro anche l’attaccante Giovanni Cavallaro, classe 1982, dopo la risoluzione del contratto che lo legava al Foggia. Sull’attaccante ci sono anche altre squadre come Catanzaro, Juve Stabia, Taranto, Casertana e Cosenza, ma la società materana sembra in vantaggio, anche perché mister Padalino ha avuto modo di allenare Cavallaro durante l’esperienza foggiana in Seconda Divisione. L’attaccante siciliano avrà un mese e mezzo a disposizione per poter ritrovare il giusto ritmo; poi, a gennaio, si deciderà se tesserarlo.
Acque agitate, invece, per il Martina Franca. Le ultime 48 ore sono state molto tribolate; mercoledì, infatti, il vice presidente Cervellera ha convocato una conferenza stampa, insieme al socio Luca Tilia, in cui ha spiegato, con dati alla mano, che la situazione debitoria del Martina Calcio è molto grave, a causa della gestione di Lippolis, e di come quest’ultimo abbia man mano allontanato e scavalcato nei ruoli, tutti i soggetti in disaccordo con lui. Durante la conferenza stampa, Cervellera ha sciorinato tantissimi temi: dal progetto tecnico agli allenatori esonerati, dagli sponsor omessi alle spese di gestione fuori controllo. Sul piano squisitamente tecnico, ieri è stato ufficializzato il nome del nuovo allenatore, ovvero Francesco Moriero, lo scorso anno sulla panchina del Catanzaro. A lui il compito di risalire la china.
A dirigere la sfida di domenica (calcio d’inizio ore 14.30) sarà il signor Luigi Pillitteri di Palermo. La terna arbitrale sarà completata dai due assistenti, Giuseppe Scarica della sezione di Castellammare di Stabia e Francesco Alessandro Iovine della sezione di Napoli. Ad osservarli ci sarà Giuliano Govoni di Rovigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *