Preview Matera-Foggia

Altro big match in programma per il Matera. Al ‘XXI Settembre’ arriva il Foggia, una delle candidate alla vittoria finale. Il pareggio di Caserta ha riportato un pò di fiducia in casa biancazzurra, dopo i due ko consecutivi con Andria e Catania. Di questo è convinto il tecnico Davide Dionigi: “I ragazzi stanno facendo bene in questo periodo, si stanno muovendo bene, e di partita in partita, migliorano l’intesa ed i i movimenti in campo, ciò che voglio vedere. C’è grandissima partecipazione e disponibilità da parte di tutti. Solo attraverso il lavoro si può migliorare, ed è quello che abbiamo fatto. Purtroppo c’è il rammarico per aver fatto meno punti di quelli che meritavamo. È stata un’altra settimana tutto sommato tranquilla, perché tutti si sono allenati molto bene. Ad oggi, la settimana nella quale abbiamo incontrato qualche problema era stata quella che ha preceduto la trasferta di Andria”.
Il tecnico emiliano ha parlato della gara di domani: “Sarà una bella partita, ho profonda stima di De Zerni, un tecnico giovane che vuole proporre un buonissimo calcio e molto offensivo. Hanno cambiato alcuni elementi, ma restano sempre molto pericolosi, specie in attacco, dove, oltre a Iemmello, hanno gente di livello come Floriano. Noi vogliamo fare risultato pieno e credo che ce lo meritiamo, perché sinora a questa squadra manca solamente la vittoria contro il Catania. In quell’occasione il pareggio ci andava stretto, figuriamoci la sconfitta”. Dionigi riproporrà il classico 3-4-3, con Bifulco tra i pali; difesa con Di Lorenzo, Zaffagnini e Piccinni; in mezzo al campo, Meola e Tomi esterni, con Iannini e De Rose al centro; in attacco il trio Letizia-Regolanti-Carretta sugli esterni, con il 21enne attaccante laziale che dovrebbe avere la meglio su Kurtisi.
Il Foggia è, dalla giornata di ieri, in ritiro a Gioia del Colle. La formazione rossonera è stata l’unica, nella scorsa stagione, a mettere sotto il Matera nel suo catino, destando una grande impressione. Il grande ex della gara sarà Tommaso Coletti, che ha presentato la sfida. “Una gara importante per entrambe le formazioni, che hanno voglia di continuare a macinare punti dopo i buoni risultati dello scorso weekend. Il Matera è cambiato molto rispetto alla passata stagione, sia per uomini e sia per atteggiamento. E’ una squadra più fisica e difensivista rispetto alla passata stagione, forse ora manca un pò di qualità. Ma in mezzo al campo hanno Iannini, e per me sarà uno spasso questa partita”. Il centrocampista di Canosa ha parlato anche del suo recente passato in maglia biancazzurra; una stagione esaltante finita solo dopo la lotteria del calci di rigore contro il Como. “Non so come verrò accolto dal pubblico materano, ma so che l’anno scorso ho dato tutto per quella maglia. Matera ha significato tanto per me, perché sono riuscito ad andare oltre ai miei limiti caratteriali. L’ambiente è particolare ed è stato molto importante. A Matera c’era ancora tanto da dare, perché la passata stagione siamo andati molto vicini a raggiungere un sogno. Poi, sono sorte alcune problematiche che ho già spiegato in passato”.
La formazione che scenderà in campo domani è la stessa che ha piegato il Melfi nella scorsa gara. Quindi, tra i pali ci sarà Narciso; difesa con Angelo, Gigliotti, Loiacono ed Agostinone; in mezzo al campo Gerbo, Coletti e Agnelli, in attacco il tridente Viola-Iemmello-Sarno.
A dirigere l’incontro (calcio d’inizio, ore 20.45), sarà il signor Carlo Amoroso di Paola (CS), assistito da Andrea Costantini di Pescara e da Nello Grieco di Macerata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *