Primo acquisto ‘invernale’ per il Foggia

L’acquisto di Antonio Vacca ha aperto ufficialmente il calciomercato invernale del Foggia. Il centrocampista ex Reggiana, già aggregatosi alla squadra rossonera da diversi mesi, verrà ufficializzato in giornata, non appena il suo contratto sarà depositato in Lega. Classe 1990, Vacca sarà il nuovo tassello del centrocampo rossonero, un calciatore di buonissima tecnica, nato trequartista, ma che negli anni ha arretrato la propria posizione, agendo da regista basso (alla Pirlo, per intenderci) o da mezzala. Il suo arrivo va a compensare il buco lasciato dall’infortunio di Marcello Quinto, che ha costretto il tecnico De Zerbi a riproporre Coletti nel suo ruolo originario di metodista.
Ma Vacca non sarà l’unica operazione in entrata, perché nel reparto difensivo c’è comunque bisogno di un elemento che possa all’occorrenza sostituire Loiacono. I nomi sono molti, da Lanzaro della Salernitana a Migliorini della Juve Stabia, passando per Rigione della Virtus Lanciano, quest’ultimo una vecchia conoscenza, avendo vestito la maglia rossonera nel 2010/11 con Zeman in panchina. Non trovano alcun riscontro le voci secondo le quali Gerbo e Coletti sarebbero stati offerti al Matera, dato che entrambi sono importanti nello scacchiere tattico di De Zerbi.
In uscita potrebbe fare le valigie Bencivenga. Il terzino, chiuso da Angelo, ha all’attivo solo 5 presenze nel girone di andata, una sola partendo dall’inizio. Nel frattempo, vanno via in prestito due giovani della ‘cantera’ rossonera: Antonio Bruno, attaccante classe 1997, va in prestito al Manfredonia, mentre Luigi Dinielli, difensore classe 1996, rientrato dal prestito all’Altamura, va al Fondi con la stessa formula. Entrambi giocheranno nel girone H di Serie D.
Gli altri movimenti riguarderanno l’attacco. Bollino è a un passo dalla Fidelis Andria, e dovrebbe firmare a breve. A sostituirlo sarà quasi certamente Cosimo Chiricò del Prato (10 presenze e 2 reti quest’anno), che arriverebbe a titolo definitivo e sarà l’alternativa naturale a Sarno. Nelle prossime settimane si valuteranno anche le condizioni di Floriano e Viola, specie se quest’ultimo non dovesse dare le giuste garanzie fisiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *